MONTE ROMANO (VT), CONCERTO DELLA FANFARA IN RICORDO DEL COLLEGA E AMICO GIOVANNI VIOLA

Tutto pronto a Monte Romano in provincia di Viterbo per ospitare il concerto della Fanfara della Polizia di Stato. La compagine musicale, diretta dal Maestro Massimiliano Profili, si esibirà giovedì 10 agosto dalle ore 21,15 in piazza Dante. L’evento nasce dal desiderio della comunità di Monte Romano di ricordare Giovanni Viola, componente della Fanfara scomparso lo scorso anno che per lungo tempo ha coadiuvato la Segreteria Locale SAP nel ruolo di Vice Segretario. “Concerto per un amico” è il titolo della serata, in omaggio a un grande artista che in oltre trent’anni di attività ha fatto la storia della Fanfara contribuendo a scriverne le pagine più memorabili. Il repertorio prevede brani classici come l’Aida di Giuseppe Verdi, Oregon del compositore Jacob de Haan, un canzoniere napoletano, un medley delle musiche di Nino Rota e la rivisitazione delle melodie indimenticabili di artisti quali Frank Sinastra, Domenico Modugno e Lucio Battisti. Concluderà l’esibizione la marcia d’ordinanza della Polizia di Stato e l’Inno di Mameli. A dirigere il primo brano, Olympic Fanfare and Theme, sarà il Vice Maestro Leonardo Viola, fratello di Giovanni e anche lui nostro iscritto, in una serata che si preannuncia di grande musica e di forti emozioni. È sicuramente un onore per la cittadinanza Monteromanese ospitare la prestigiosa Fanfara della Polizia di Stato; gli oltre quaranta musicisti, magistralmente diretti, sapranno rendere il doveroso omaggio a Giovanni Viola, rimasto nel cuore di tutta la comunità. Anche il Sindaco Maurizio Testa ha voluto esprimere il suo apprezzamento. “Ci sono tanti modi per ricordare una persona e noi insieme alla Fanfara della Polizia di Stato vogliamo ricordare Giovanni attraverso la musica che da sempre ha accompagnato la sua vita”, si legge in una nota recentemente pubblicata.

IL MESSAGGERO

CORRIEREDIVITERBO.IT

VITERBONEWS24.IT

VITERBOTODAY.IT

TUSCIAWEB.IT

VIRGILIO.IT

FAI.INFORMAZIONE.IT

ETRURIANEWS.IT

LAPROVINCIADICIVITAVECCHIA.IT

TUSCIATIMES.EU

ONTUSCIA.IT

NEWTUSCIA.IT

 

 


SAP FLASH NR.31 DEL 31 LUGLIO 2023

È on line il SAP FLASH nr.31 del 31 luglio 2023. Per scaricarlo clicca sul link sottostante

SAP FLASH NR.31 DEL 31 LUGLIO 2023


CONCORSO 1.141 VICE ISPETTORI: PROCEDURA SCELTA SEDI E AVVIO CORSO DI FORMAZIONE

Sul Bollettino ufficiale del personale del Ministero dell’Interno, supplemento straordinario nr. 1/28 del 19 luglio 2023, è stata pubblicata la graduatoria di merito dei vincitori della procedura concorsuale in oggetto. Il relativo corso di formazione, secondo le modalità che saranno comunicate con circolare dell’Ispettorato delle Scuole della Polizia di Stato, avrà inizio nel mese di settembre p.v. Al riguardo, si comunica che le assegnazioni dei vincitori verranno effettuate secondo il piano di ripartizione riportato nel documento allegato. Tutti i vincitori potranno accedere al portale dedicato all’indirizzo intranet https://cvi.cen.poliziadistato.it, dal 24 luglio al 7 agosto 2023 (incluso), autenticandosi con le stesse credenziali utilizzate per l’accesso al portale “doppiavela” (user = perid e password). Allo scadere del termine previsto (ore 24:00 del 7 agosto 2023), non sarà più possibile apportare inserimenti o modifiche e gli interessati, dal giorno successivo, dovranno stampare la ricevuta del modulo compilato, sottoscriverla e tempestivamente inoltrarla all’ufficio di appartenenza, per la conservazione agli atti. La rinuncia al corso ed alla conseguente nomina alla qualifica di vice ispettore potrà essere effettuata nell’apposita sezione disponibile sul portale https://cvi.cen.poliziadistato.it, sia nel medesimo periodo indicato per la scelta delle sedi (24 luglio — 7 agosto 2023), sia successivamente alla comunicazione della sede di assegnazione, dal 4 all’8 settembre 2023 (incluso). Coloro che nella compilazione del modulo dovessero riscontrare difficoltà tecniche potranno contattare il Servizio ispettori di questa Direzione centrale per gli affari generali e le politiche del personale della Polizia di Stato, ai numeri telefonici 0646574086 e 0646573864 (dal lunedì al venerdì, negli orari 9.00/13.00 e 14.00/18.00). Si rappresenta che, all’atto della pubblicazione della tabella delle assegnazioni del suddetto corso di formazione per vice ispettore, sarà riportato, per ciascun frequentatore, anche l’Istituto di istruzione a cui gli uffici di appartenenza dovranno fare riferimento durante tutto il percorso formativo. I dipendenti, per tutta la durata del corso, saranno posti in aspettativa speciale. Maggiori dettagli nel documento allegato.

LEGGI LA CIRCOLARE


SAP FLASH NR.30 DEL 24 LUGLIO 2023

È on line il SAP FLASH nr.30 del 24 luglio 2023. Per scaricarlo clicca sul link sottostante

SAP FLASH NR.30 DEL 24 LUGLIO 2023


ATTIVAZIONE DELL’INDICE NAZIONALE DEI DOMICILI DIGITALI (INAD)

Nell’ambito delle azioni previste dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) per facilitare la comunicazione tra Pubblica Amministrazione e cittadini, l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) ha reso noto l’avvio dell’Indice Nazionale dei Domicili Digitali (INAD) delle persone fisiche, dei professionisti e degli altri enti di diritto privato non tenuti all’iscrizione in albi, elenchi o registri professionali o nel registro delle imprese. Il servizio consente ai cittadini di poter eleggere il proprio domicilio digitale presso il servizio di posta elettronica certificata (PEC) o un servizio elettronico di recapito certificato qualificato, valido ai fini delle comunicazioni elettroniche e avente valore legale. Già a partire dal 6 luglio 2023 le Pubbliche Amministrazioni dovranno utilizzare, se presente nell’elenco, il domicilio digitale indicato dal cittadino al momento della registrazione sul portale INAD, raggiungibile al link: https://domiciliodigitale.gov.it. Con l’attivazione dell’indice nazionale dei domicili digitali le Pubbliche Amministrazioni disporranno, in sostanza, di un canale semplice e immediato per effettuare la notifica di atti, senza ritardi o problemi di recapito, con un risparmio significativo in termini di tempi e costi. Maggiori dettagli sono disponibili nel documento allegato.

LEGGI LA NOTA


COMMISSIONE RUOLO ISPETTORI, SOVRINTENDENTI, AGENTI E ASSISTENTI, ISPETTORI TECNICI: ORDINE DEL GIORNO RIUNIONE 24 LUGLIO 2023

La DAGEP ha comunicato che il prossimo 24 luglio sono state convocate le commissioni del personale del ruolo degli ispettori, dei sovrintendenti e degli agenti ed assistenti della Polizia di Stato e del ruolo degli ispettori tecnici, per per procedere all’esame degli argomenti all’ordine del giorno di seguito elencati:
RUOLO ISPETTORI
1) attribuzione di n. 51 giudizi complessivi, ai sensi dell’art. 53, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
2) n. 29 istanze di riabilitazione, ai sensi dell’art. 87, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
3) n. 11 proposte di promozione per merito straordinario, ai sensi dell’art. 73, del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335;
4) riesame di una istanza di riammissione in servizio, ai sensi dell’art. 132, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, presentata da un Ispettore della Polizia di Stato, in quiescenza, in esecuzione dell’ordinanza n. 2943/2023 emessa dal T AR per il Lazio in data 6 giugno 2023;
5) procedura di scrutinio per merito comparativo, relativo alle vacanze registrate al 31 dicembre 2022, per il conferimento della qualifica di sostituto commissario della Polizia di Stato, nei confronti degli ispettori superiori che al 1 ° gennaio 2023 hanno maturato l’anzianità di cui all’articolo 31-quater) del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335, o che sono destinatari dei benefici previsti dall’art. 2, comma 1, lettera I-bis) del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95.
RUOLO SOVRINTENDENTI
1) n. 8 ricorsi avverso il rapporto informativo, ai sensi dell’art. 63, del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335;
2) attribuzione di n. 168 giudizi complessivi, ai sensi dell’art. 53, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
3) n. 55 istanze di riabilitazione, ai sensi dell’ art. 87, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
4) scrutinio per merito comparativo, a domanda per l’accesso alla qualifica di Vice Sovrintendente, ai sensi dell’art. 24-quater, .lettera a) del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335, riferito alle vacanze al 31 dicembre 2020, per la copertura di n. 1475 posti, pari al 70% delle vacanze, riservato agli Assistenti Capo in ordine di ruolo, di cui n. 15 posti riservati, ai sensi dell’art. 2, del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752, agli Assistententi Capo che abbiano conseguito l’attestato di bilinguismo di lingua tedesca di livello non inferiore al diploma di istruzione secondaria di primo grado;
5) n. 49 pratiche di promozione per merito straordinario, ai sensi dell’art. 72, del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335 (ultime 4 delibere della Commissione per le ricompense).
RUOLO AGENTI ASSISTENTI
1) n. 15 ricorsi avverso il rapporto informativo, ai sensi dell’art. 63, del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335;
2) attribuzione di n. 502 giudizi complessivi, ai sensi dell’art. 53, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
3) n. 221 istanze di riabilitazione, ai sensi dell’art. 87, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
4) n. 10 pratiche di promozione per merito straordinario, ai sensi dell’art. 71, del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335 (ultime 5 delibere della Commissione per le ricompense).
RUOLO ISPETTORI TECNICI
1) attribuzione di n. 1 giudizio complessivo, ai sensi dell’art. 53, del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
2) scrutinio per merito comparativo, relativo ai posti disponibili al 31 dicembre 2022, per il conferimento della qualifica di sostituto commissario tecnico della Polizia di Stato, nei confronti degli ispettori superiori tecnici che al 1 ° gennaio 2023 hanno maturato l’anzianità prevista dall’art. 31-quinquies del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 337 o che sono destinatari dei benefici previsti dall’art. 2, comma 1, lettera tt-bis) del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95.


VISITE FISCALI PERSONALE P.S.: PREVALE LO SPECIALE ORDINAMENTO DELLA POLIZIA DI STATO

Il 7 giugno scorso abbiamo segnalato all’Ufficio Relazioni Sindacali le criticità derivanti dall’attribuzione all’INPS, in assenza di apposita disciplina regolatoria, dello svolgimento delle visite fiscali nei confronti di alcuni colleghi in servizio presso la Sezione Polizia stradale di L’Aquila. Il Dipartimento, con nota del 12 luglio 2023, ha confermato quanto da noi sostenuto, precisando che, nelle more della valutazione di apposite procedure regolatorie, trova applicazione lo speciale ordinamento della Polizia di Stato in materia di controlli sugli appartenenti. Le visite fiscali, pertanto, continueranno ad essere svolte solo ed esclusivamente
dai medici della Polizia di Stato, fino a quando non interverrà la normativa di dettaglio.

LA NOSTRA NOTA

LA RISPOSTA DEL DIPARTIMENTO

 


DOPPIO TRATTAMENTO DI VITTO IN CASO DI SERVIZIO IN SEDE E PARTE IN MISSIONE FUORI SEDE: Il DIPARTIMENTO FA CHIAREZZA DOPO LA NOSTRA SEGNALAZIONE

Il 4 luglio scorso abbiamo segnalato all’Ufficio Relazioni Sindacali la mancata attribuzione del doppio trattamento di vitto nei confronti del personale dell’Ufficio scorte della Questura di Bologna, comandato di servizio a giorni alterni con orario 08:00-20:00, con prosecuzione del turno fino o oltre le ore 21:00, nell’ipotesi in cui il servizio nella giornata della missione si fosse protratto anche in sede. In particolare, abbiamo contestato l’orientamento sfavorevole dell’Ufficio amministrativo contabile, invocando il riconoscimento del doppio trattamento di vitto sulla scorta della nota della Direzione centrale per i servizi di ragioneria del 5 luglio 2022. Il Dipartimento, con nota del 17 luglio 2023, ha confermato quanto da noi rivendicato, rassicurando che la Questura di Bologna osserverà le indicazioni fornite dalla Direzione centrale per i servizi di ragioneria. Finalmente i colleghi si vedranno riconosciuto il doppio trattamento di vitto, senza dover più subire l’arbitraria e dannosa interpretazione contra legem dell’Ufficio amministrativo contabile della Questura di Bologna.

LA NOSTRA NOTA

LA RISPOSTA DEL DIPARTIMENTO


ANTICIPO DEL TRATTAMENTO DI FINE SERVIZIO (T.F.S.): ABBIAMO INVIATO UNA NOTA AI MINISTRI COMPETENTI

In data odierna insieme al Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (SAPPE), al Sindacato Italiano Militare Carabinieri (SIM CC), al Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco (CONAPO) e al Sindacato Italiano Militare Guardia di Finanza (SIM GdF) abbiamo inviato una nota ai Ministri competenti per chiedere l’immediata applicazione della sentenza della Corte Costituzionale n.130/2023 che riconosce il diritto al pagamento anticipato del Trattamento di Fine Servizio. Di seguito il testo della nota inviata.

LEGGI LA NOTA