MEDICINA DEL LAVORO – Sindacato Autonomo di Polizia

MEDICINA DEL LAVORO

A cura del dott. Domenico Della Porta

Domenico Della Porta – Docente di Medicina del Lavoro all’Università Uninettuno di Roma, è specialista sia in Medicina del Lavoro e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro sia in Medicina Preventiva dei Lavoratori e Psicotecnica. Dal 1992, a seguito di pubblico concorso, è Primario/Direttore di Unità Operativa Complessa in Medicina del Lavoro. Dal 1980 è dipendente della Pubblica Amministrazione occupandosi sempre di tutela della salute e sicurezza sul lavoro ai diversi livelli organizzativi, fino a ricoprire da oltre venti anni la funzione di Direttore di Dipartimento di Prevenzione. E’ stato consulente delle Commissioni Parlamentari di inchiesta sugli infortuni sul lavoro e sull’amianto nelle legislature XVI e XVII. Ha collaborato con il Segretariato Generale della Difesa, Direzione Nazionale degli Armamenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro, nonché con il VISAG, Vigilanza Igiene e Sicurezza Amministrazione della Giustizia del Ministero della
Giustizia. E’ componente della Task Force Ambiente e Salute del Ministero della Salute. E’ giornalista pubblicista dal 1977.

SALUTE & OCCUPAZIONE

Con gli approfondimenti che proporremo periodicamente ai nostri iscritti e lettori, da parte del prof. Domenico Della Porta, intendiamo chiarire i percorsi di tutela della salute e sicurezza sul lavoro degli operatori della Polizia di Stato attraverso un linguaggio facilmente comprensibile anche dai non addetti ai lavori. Si tratta di brevi riflessioni  sviluppate da uno studioso della Medicina del Lavoro e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro, che partendo dai rischi di più frequente riscontro cui sono esposti i “poliziotti”  nel corso dell’attività quotidiana, affronteranno sempre con attenzione alla normativa vigente le azioni preventive più idonee da applicare.

LEGGI GLI ARTICOLI

  • Tutto
  • Medicina del Lavoro
  • NEWS
  • RUBRICHE

LAVORO E SPORT. IL RAGGIUNGIMENTO DEL BENESSERE LAVORATIVO

Il raggiungimento del “benessere lavorativo” è non solo una condizione primaria per facilitare il lavoro e migliorare le performance, ma anche una condizione indispensabile per influenzare e trasferire i comportamenti positivi degli individui lavoratori anche nell’ambiente di vita. Ecco perché vale la pena richiamare, anche per gli operatori delle forze di polizia, quanto indicato nell’ultimo capoverso della lettera a del primo comma dell’art.25 del D.Lgs. 81/2008, la normativa vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro, dove tra i compiti del medico competente, viene sottolineata la collaborazione (con il datore di lavoro) alla attuazione e valorizzazione di programmi volontari di “promozione della salute”.  L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha codificato un modello generale di intervento denominato Healthy workplaces: a model for action, […]

TURNI DI NOTTE. LA SINDROME DEL TURNISTA

  Un interessante approfondimento del dottor Domenico della Porta, specializzato in Medicina del Lavoro, riguardo gli effetti del turno notturno. Analizzate le conseguenze  sui normali ritmi biologici, il professore offre anche un elenco di consigli utili.   E’ chiamata “sindroma del turnista” quella che si manifesta in Italia ed in Europa tra i lavoratori e le lavoratrici in turno tra personale delle forze dell’ordine e personale medico e paramedico, senza contare molti altri professionisti in diversi ambiti: dalla manutenzione stradale al settore terziario, dalla ristorazione ai servizi alberghieri. Non a caso, da diversi anni esiste un nome per il disturbo del sonno dei turnisti: Shift Work Sleep Disorder (SWSD). Perché compare questo disturbo che può creare seri problemi legati alle prestazioni lavorative? La ragione è semplice e già nota. Per […]

OSSERVATORIO SUICIDI. CONOSCENZA DEL FENOMENO E POSSIBILI CONCAUSE

Indicando tra i compiti e le finalità del nuovissimo “Osservatorio permanente interforze sul fenomeno suicidario tra gli appartenenti alla forze di Polizia” “una particolare attenzione allo sviluppo di iniziative rivolte al benessere del personale e alla migliore gestione delle eventuali difficoltà che possono sorgere in attività di servizio”, il Prefetto Franco Gabrielli, Capo del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, ha aperto un vero e proprio varco per affrontare e avviare a soluzione, in termini concreti,  questi tragici eventi.  Attraverso un sistematico ed analitico monitoraggio del “fenomeno suicidio” cui saranno chiamati i componenti dell’Osservatorio, “promuovendo anche lo studio di specifici percorsi di sensibilizzazione del personale e degli stessi responsabili dei reparti, delle strutture e dei servizi delle Forze di […]

LAVORO E VIDEOTERMINALI

Solitamente nel videoterminalista lo stress non è strettamente correlato all’utilizzo del computer, ma è causato principalmente dal tipo di compito e dall’organizzazione del lavoro. I principali fattori stressogeni nel lavoro al videoterminale sono: Caratteristiche di contenuto della mansione (monotonia e ripetitività; ovvero eccessiva complessità dei compiti; perdita di controllo sul processo); Rapporto conflittuale con il computer (timore verso le nuove tecnologie, timore di controllo sul lavoro svolto; timore di dequalificazione; timore per la sicurezza del posto di lavoro; modalità complessa di gestione dei dati; timore di non essere in grado di usare lo strumento; dipendenza dalla macchina); Ridotti rapporti interpersonali; Fattori ambientali sfavorevoli (inadeguatezza della postazione di lavoro, rumore, illuminazione insufficiente e così via). Tra gli operatori dei call center, […]

IGIENE E SICUREZZA DEL LAVORO: LA PREVENZIONE DI GENERE

Non va trascurata la Prevenzione di Genere invocata in maniera esplicita dalla vigente normativa in materia di Igiene e Sicurezza del Lavoro.  Da alcune statistiche presentate nel corso di un recente Congresso Nazionale della Simili, la Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale svoltosi a Torino, viene fuori ancora una maggiore incidenza della morbilità, sul posto di lavoro, delle donne rispetto agli uomini (105 donne vs 100 uomini) di patologie croniche (diabete) e mentali (depressione). Eppure in ben otto articoli del D.Lgs. 81/2008 (1,6,8,28, 40, 183, 190 2 202)  il legislatore richiama il datore di lavoro a rivolgere un’attenzione particolare al genere femminile perché fosse particolarmente salvaguardato. Una studiosa canadese di medicina del lavoro, Karen Messing ha posto […]

UN SERVIZIO SANITARIO PIU’ SPECIALISTICO A GARANZIA DELLA SALUTE DELLA POLIZIA

Si rafforzerà il già collaudato percorso di tutela della salute per gli operatori della Polizia di Stato con gli ottantuno nuovi medici distribuiti in 17 specialità,  alla fine del concorso pubblico bandito dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno attraverso la  Direzione Centrale di Sanità della Polizia di Stato. Con i  30 medici specialisti in Medicina del Lavoro, 15 in Medicina Legale, 6 in Cardiologia, 7 in Psichiatria, 2 in Otorinolaringoiatria, 2 Oftalmologia, 3 in Ortopedia, 2 in Medicina dello Sport, 1 in Patologia Clinica, 1 in Dermatologia, 3 in Endocrinologia, 1 in Medicina Interna o equipollenti, 2 in Chirurgia Generale o equipollenti, 2 in Anestesia e Rianimazione, 2 in Malattie Infettive, 1 in Radiodiagnistica 1 in Igiene ci […]