ROTTA BALCANICA COMELLI (SAP FRIULI VENEZIA GIULIA): I NUMERI DEI RINTRACCI ALLA FRONTIERA SLOVENA SONO TRIPLICATI RISPETTO ALLO SCORSO ANNO

ROTTA BALCANICA COMELLI (SAP FRIULI VENEZIA GIULIA): I NUMERI DEI RINTRACCI ALLA FRONTIERA SLOVENA SONO TRIPLICATI RISPETTO ALLO SCORSO ANNO

Intervistato da UDINESE TV, il Segretario Regionale SAP Friuli Venezia Giulia, Olivo COMELLI espone una competente e puntuale analisi, di quella che è la situazione sul campo alle Frontiere...
image_pdfimage_print

Intervistato da UDINESE TV, il Segretario Regionale SAP Friuli Venezia Giulia, Olivo COMELLI espone una competente e puntuale analisi, di quella che è la situazione sul campo alle Frontiere Orientali. Partendo dalla situazione rilevata nel 2016, quando a Tarvisio furono rintracciati nei primi 5 mesi dell’anno oltre seimila migranti, passando per gli anni della pandemia quando è stata allestito il centro di prima accoglienza della Ex caserma Cavarzerani che ad oggi conta circa 500 persone, sino ad arrivare ai giorni nostri dove la situazione si sta facendo sempre più delicata ai confini sloveni. Dice COMELLI in merito al problema della Rotta Balcanica :”un’emergenza entrata nell’ordinaria amministrazione per la quale non si fa nulla per risolvere il problema” lamentando inoltre la scarsa risonanza che a livello nazionale si dà ad una situazione così delicata. Di seguito l’intervista completa.

Letta 289 volte

CATEGORIE
Dal TerritorioTrieste

ARTICOLI CONNESSI

Archivi