No alle ronde: appoggio anche dall&#39Europa – Sindacato Autonomo di Polizia

No alle ronde: appoggio anche dall&#39Europa

SINDACATI EUROPEI POLIZIA, SODDISFAZIONE PER DECISIONE SU RONDE &#39APPOGGIAMO LA POSIZIONE DEL SAP E RIMANIAMO VIGILI SU QUESTO TEMA&#39 Roma, 8 apr. – (Adnkronos) – “Il Consiglio europeo dei...
SINDACATI EUROPEI POLIZIA,
SODDISFAZIONE PER DECISIONE SU RONDE

&#39APPOGGIAMO LA POSIZIONE DEL SAP
E RIMANIAMO VIGILI SU QUESTO TEMA&#39

Roma, 8 apr. – (Adnkronos) – “Il Consiglio europeo dei Sindacati di Polizia prende atto con soddisfazione e sollievo della decisione del Parlamento italiano di respingere nel decreto legge sulla sicurezza, l&#39idea di creare &#39le ronde&#39 al fine di garantire la sicurezza pubblica”. Lo afferma in una nota il Cesp, che “ribadisce il suo impegno per le politiche dello Stato, garante della democrazia e la cui assunzione, la formazione e l&#39etica e&#39 quella di soddisfare severi criteri stabiliti dal Codice europeo di etica della polizia”.

“Il Cesp -continua il Cesp- non crede che l&#39Italia sia in grado di creare un&#39eccezione accettando l&#39introduzione di pattuglie di cittadini europei senza addestramento in missioni di sicurezza pubblica. L&#39idea stessa di questo concetto risale a tempi antichi che pensavamo definitivamente dimenticata”. Per questo “il Cesp appoggia fermamente la posizione del Sindacato Autonomo di Polizia e resta vigile su questo delicatissimo tema”.

(Sin/Pn/Adnkronos) 08-APR-09 18:48

Dl sicurezza / Sindacati polizia europei: Sollievo per no a ronde

“Stato
e&#39 garante di democrazia, resteremo vigili”

Roma, 8 apr. (Apcom) – Il Consiglio europeo dei Sindacati di Polizia (Cesp) prende atto “con soddisfazione e sollievo della decisione del Parlamento italiano di respingere nel decreto legge sulla sicurezza, l&#39idea di creare &#39le ronde&#39 al fine di garantire la sicurezza pubblica”. Lo afferma in una nota Gérard Greneron, segretario generale del Cesp, che ribadisce “il suo impegno per le politiche dello Stato, garante della democrazia e la cui assunzione, la formazione e l&#39etica e&#39 quella di soddisfare severi criteri stabiliti dal Codice europeo di etica della polizia”.

“Il Cesp – prosegue Greneron – non crede che l&#39Italia sia in grado di creare un&#39eccezione accettando l&#39introduzione di pattuglie di cittadini europei senza addestramento in missioni di sicurezza pubblica. L&#39idea stessa di questo concetto risale a tempi antichi che pensavamo definitivamente dimenticata. Il Cesp appoggia fermamente la posizione del Sindacato autonomo di Polizia e resta vigile su questo delicatissimo tema”.
Red/Pol 081810 apr 09

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 357 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com