IL SAP CHIEDE UN DASPO SPORTIVO PIÙ DURO PER I “BLACK BLOC” DEL CALCIO

IL SAP CHIEDE UN DASPO SPORTIVO PIÙ DURO PER I “BLACK BLOC” DEL CALCIO

Ieri sulla A1 gli scontri violenti tra romanisti e napoletani hanno bloccato una delle arterie autostradali più frequentate d’Italia, mandando in tilt il traffico autostradale e creando 15 chilometri...

Ieri sulla A1 gli scontri violenti tra romanisti e napoletani hanno bloccato una delle arterie autostradali più frequentate d’Italia, mandando in tilt il traffico autostradale e creando 15 chilometri di coda in direzione Firenze. Un centinaio di ultras si sono scontrati con lancio di pietre e bottiglie. Un’assurdità al giorno d’oggi, che diventa sempre più un problema da prendere di petto. Che l’idea della rissa non fosse casuale, lo si evince dal blocco forzato a Genova Nervi, dopo un alt della Polizia nei confronti di un’auto con quattro tifosi napoletani. Una volta raggiunta e fermata l’auto, nella stessa sono state trovate delle mazze.

«Quelli che ieri si sono scontrati sulla A1 non sono tifosi ma sono delinquenti al pari dei “black bloc”. Abbiamo assistito ad atteggiamenti che in nome del falso tifo non possono essere tollerati, vanno presi provvedimenti seri ed importanti. Prima di tutto dovrebbe essere necessario vietare a coloro che potrebbero essere dei potenziali facinorosi le trasferte, dopodiché bisognerebbe rendere ancora più afflittivo il Daspo sportivo» ha asserito Stefano Paoloni Segretario Generale del SAP.

 

 

CALCIO SCONTRI SU A1 PAOLONI SAP COME BLACK BLOC DASPO PI DURO
lunedì 09/01/2023 11:25
 
ZCZC IPN 128 SPR — T XQHS ROMA ITALPRESS – Quelli che ieri si sono scontrati sulla A1 non sono tifosi ma sono delinquenti al pari dei black block . Lo dichiara in una nota Stefano Paoloni segretario generale del Sap in merito ai violenti scontri tra romanisti e napoletani all’altezza di Arezzo sull’autostrada A1 che hanno creato 15 chilometri di coda in direzione Firenze. Abbiamo assistito ad atteggiamenti che in nome del falso tifo non possono essere tollerati vanno presi provvedimenti seri ed importanti – ha sottolineato Paoloni – Prima di tutto dovrebbe essere necessario vietare a coloro che potrebbero essere dei potenziali facinorosi le trasferte dopodiche’ bisognerebbe rendere ancora piu’ afflittivo il Daspo sportivo. Non e’ possibile che per colpa di un centinaio di delinquenti possa essere messa a rischio l’incolumita’ di italiani in viaggio cosi’ come e’ assurdo che una delle arterie autostradali piu’ trafficate d’Italia venga bloccata per aggressioni del genere. Auspichiamo – termina Paoloni – che coloro che hanno preso parte a questi scontri vengano tutti identificati e che ne possano rispondere a pieno . ITALPRESS . mc com 09-Gen-23 11 15 NNNN

 

 

 

Letta 1.768 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi