ESITO RIUNIONE COMMISSIONE CONFERIMENTO PREMI DI STUDIO PER I FIGLI E PER GLI ORFANI DEL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO

Si è appena conclusa la riunione tenutasi presso il Fondo Assistenza per il Personale della Polizia di Stato, riguardante la commissione per il conferimento dei premi di studio per i figli e per gli orfani dei dipendenti della Polizia di Stato per l’anno 2024.

Durante la riunione, sono state esaminate e discusse le domande pervenute, che sono state suddivise in quattro categorie. Il totale delle domande presentate è stato di 139, tuttavia sono state ritenute inammissibili 5 domande a causa della mancanza dei requisiti richiesti e ne sono state escluse altre 4 per via dell’ISEE scaduto. In totale, sono state validate 130 richieste.

Nella categoria 3, relativa ai premi di laurea specialistica per gli orfani, sono avanzate 3 richieste di premio, per un importo complessivo di 2400 euro. La commissione ha deciso di assegnare un premio aggiuntivo alla categoria 1, riguardante il diploma di scuola secondaria per gli orfani, nonché un premio per la categoria 2, relativa al diploma di scuola superiore dei figli dei dipendenti. Inoltre, è stato assegnato un premio anche alla categoria 4, concernente le lauree specialistica per i figli dei dipendenti.

A seguito delle scelte fatte, è stato possibile assegnare un totale di 41 premi studio, un premio in più rispetto ai 40 previsti inizialmente, per un ammontare complessivo di 25900 euro. I 100 euro avanzati sono stati destinati al fondo per il prossimo bando.

Da evidenziare l’alto grado di partecipazione da parte di tutti i membri della commissione e il completo accordo raggiunto riguardo alle scelte effettuate. È stato un processo decisionale trasparente e condiviso, tenendo sempre conto delle necessità e delle migliori opportunità per i beneficiari dei premi di studio.

Il SAP conferma il proprio impegno nell’assicurare il sostegno e l’assistenza ai dipendenti della Polizia di Stato e alle loro famiglie, garantendo la massima trasparenza e correttezza nell’assegnazione dei premi di studio.