DISORDINI IN VAL DI SUSA. SERVE INTERVENTO DELLE ISTITUZIONI E DELLA MAGISTRATURA

DISORDINI IN VAL DI SUSA. SERVE INTERVENTO DELLE ISTITUZIONI E DELLA MAGISTRATURA

No Tav, violenza contro la Polizia tensioni e disordini non mancano come al solito. Nel Torinese, l’ala più oltranzista dei movimento No Tav, quella guidata da Askatasuna ha attaccato...

No Tav, violenza contro la Polizia tensioni e disordini non mancano come al solito. Nel Torinese, l’ala più oltranzista dei movimento No Tav, quella guidata da Askatasuna ha attaccato le forze dell’ordine a San Didero, a ridosso del cantiere per i lavori del nuovo autoporto di Susa, opera collegata alla Torino-Lione. Dodici i feriti nella polizia, colpiti da sassi e bombe carta.
Dice Antonio Gurgigno, dirigente sindacale SAP di Torino: «Adesso basta. Chiediamo un intervento risolutivo da parte della magistratura, e pretendiamo una risposta netta dalle istituzioni. Si tratta di azioni che niente hanno a che fare con il manifestare un dissenso, sono gruppi organizzati, solidarietà ai colleghi».
Basta tergiversare, servono azioni concrete, che tutelino i nostri agenti e il comparto Sicurezza. Continua Gurgigno: «contro queste violenze serve un intervento risolutivo da parte della magistratura e una risposta delle istituzioni».

image_pdfSCARICA IN PDFimage_printSTAMPA

Letta 450 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi