CRIMINALITÀ GIOVANILE, TAMARO (SAP TRIESTE): SERVONO PENE PIÚ SEVERE

CRIMINALITÀ GIOVANILE, TAMARO (SAP TRIESTE): SERVONO PENE PIÚ SEVERE

Il Segretario provinciale del SAP di Trieste, Lorenzo Tamaro,  è intervenuto in merito al tema della criminalità giovanile straniera responsabile dei continui episodi violenti registrati nell’ultimo periodo a Trieste:...

Il Segretario provinciale del SAP di Trieste, Lorenzo Tamaro,  è intervenuto in merito al tema della criminalità giovanile straniera responsabile dei continui episodi violenti registrati nell’ultimo periodo a Trieste: «Sono ormai quotidiane, anche qui, le risse con il coltello, violenze e reati che riempiono le pagine di cronaca, che per puro miracolo non finiscono in tragedia e che sotto il profilo giudiziario si risolvono troppo spesso con una denuncia a piede libero, tra i tanti episodi, balzano alla mente l’accoltellamento al torace di un marocchino in piazza Libertà e il pugno sferrato a freddo e senza motivo da un irregolare a una signora di 85 anni, casi puntualmente risolti in poche ore dalla Polizia, che sono terminati con una semplice denuncia a piede libero, come prevede la normativa, malgrado il pericolo di morte corso delle due vittime sia stato assai elevato», ha aggiunto Tamaro.

IL PICCOLO

TRIESTEPRIMA.IT

Letta 276 volte

CATEGORIE
Dal Territorio

ARTICOLI CONNESSI

Archivi