CONCORSO 130 VICE ISPETTORI TECNICI: AVVIO PROCEDURE DI ASSEGNAZIONE DEI VINCITORI

Sul Bollettino Ufficiale del personale del Ministero dell’Interno – supplemento straordinario n. 1/36 del 7 ottobre 2022, è stata pubblicata la graduatoria di merito e dichiarazione dei vincitori del concorso interno, per titoli, per la copertura di n. 130 posti per Vice Ispettore Tecnico del ruolo degli Ispettori Tecnici della Polizia di Stato per l’impiego nel settore di supporto logistico-amministrativo, riservato al personale dei ruoli dei Sovrintendenti e dei Sovrintendenti Tecnici della Polizia di Stato. Il personale in argomento sarà nominato allievo Vice Ispettore Tecnico della Polizia di Stato, collocato in posizione di aspettativa speciale e avviato al prescritto corso di formazione. Nelle more, il competente Servizio ispettori della DAGEP ha comunicato che provvederà, in assenza di situazioni ostative, all’avvio della procedura di assegnazione dei vincitori secondo il criterio della conferma presso gli uffici di appartenenza. Ulteriori informazioni nel documento allegato.


ASCOLI ISOLA FELICE, D’ERAMO (SAP ASCOLI): PER MANTENERE LA SICUREZZA OCCORRONO NUOVE ASSUNZIONI

Il Segretario Provinciale del SAP di Ascoli Piceno, Massimiliano D’ERAMO è intervenuto sulla situazione sicurezza nella provincia di Ascoli: «Per mantenere alto il livello di sicurezza occorrono nuove assunzioni e assegnazioni. Nel giro di 3/4 anni in questa provincia scomparirà un’intera generazione di Poliziotti che hanno fatto la storia, compresi tutti quelli che intervennero durante le primissime fasi di soccorso pubblico in occasione del tragico terremoto dell’agosto 2016».


SELEZIONE DI PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO PER LA FREQUENZA DEL CORSO DI ADDESTRAMENTO PER UNITÀ DI PRIMO INTERVENTO U.O.P.I.

Di seguito e a integrazione della circolare del 12 maggio 2021 concernente l’oggetto, si rappresenta che il competente Servizio controllo del territorio della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, ha comunicato che al termine delle precipue prove selettive, non ci sono stati candidati risultati vincitori per talune sedi indicate nel bando. In particolare, dei previsti 43 posti per il personale da assegnare alle Unità Operative di Pronto Intervento, 15 posti sono rimasti vacanti per assenza di candidati idonei. pertanto, considerato che l’attuale esiguità dell’organico complessivo delle U.O.P.I. comporta criticità nell’aderire alle crescenti richieste di supporto provenienti dai Signori Questori, si rende necessario ripartire i posti non assegnati, nelle sedi come indicato nell’allegata circolare.


GENOVA, GRAVE CARENZA DI ORGANICO IN POLIZIA: LA DENUNCIA DEL SAP «COMMISSARIATI RIDOTTI ALL’OSSO»

La Segreteria Provinciale del SAP di Genova è intervenuta su un importante argomento che riguarda la sicurezza relativamente alla carenza di organico: “Continua, lento e inesorabile, il decremento degli uomini della Polizia di Stato genovese; contestualmente, aumenta il numero dei servizi che la Questura è chiamata a garantire. Non ultimo, il decreto del Capo della Polizia che fissa il numero dei poliziotti nei vari uffici, stabilisce che i commissariati cittadini sono tutti in sovrannumero. In una città alle prese con diverse situazioni di criticità, pare inverosimile che i servizi aumentino in manierairrazionale, con un’equazione – meno uomini ma più attività – matematicamente irrisolvibile. In questi ultimi giorni, a puro titolo di esempio, quotidianamente la questura deve garantire quattro agenti al giorno per la rotazione della vigilanza al consolato turco, quattro agenti al giorno è l’equivalente di 60 volanti in meno al mese. Volanti che spesso e volentieri devono attendere la fine del turno precedente per recuperare i mezzi necessari per poter uscire dalla Questura. Anche questo abbiamo più volte segnalato al Dipartimento, ossia la mancanza di vetture sufficienti per lo svolgimento dei servizi di controllo del territorio. Queste sono le risposte che i cittadini genovesi devono avere, in virtù della legittima richiesta di aumento dei servizi di prevenzione che quotidianamente rivolgono alle istituzioni, e che si leggono nei commenti sui social ad ogni notizia di crimine commesso in città”.


POLIZIA IN GRANDE SOFFERENZA PER LA CARENZA DI ORGANICI, AMMIRATI (SAP PUGLIA): SICUREZZA A RISCHIO

Il Segretario Regionale del SAP Puglia Silvano Ammirati, è intervenuto per denunciare la carenza di organici nelle forze dell’ordine nella provincia di Foggia, che è un vero e proprio avamposto dello stato alla lotta alla criminalità. «Avevano annunciato che, in provincia di Foggia, sarebbero arrivati cinquanta agenti di polizia in più. Invece, ne sono arrivati solo quindici. È come se avessero tappato un buco quando c’era una voragine. Nel 2021 sono andati in pensione trentacinque poliziotti in servizio nella provincia di Foggia e, altrettanti andranno via entro il 2022. Non si può combattere la criminalità con gli slogan. Assistiamo, ormai da anni, a continue chiacchiere e parole al vento, in occasione di incontri pubblici che al più possono servire per farsi largo in prospettive di candidature politiche o per occupare poltroncine. Invece qui servono gesti concreti».


POLIZIA POSTALE SOTTODIMENSIONATA, MAZZINI (SAP RIMINI): I REATI IN AUMENTO

Il Segretario Provinciale del SAP di Rimini, Roberto MAZZINI è intervenuto sulla carenza di organico della polizia postale: «dopo il rischio chiusure, nonostante un aumento di organico, non è ancora tornata ai numeri previsti rispetto all’aumento spasmodico dei reati nel settore».

 


GRAVE CARENZA ALLE VOLANTI DI RAVENNA, PRONTI A FARCI SENTIRE ANCHE AL DIPARTIMENTO

Con numerosi interventi e segnalazioni, l’ultimo dei quali diffuso lunedì 1° agosto 2022, si è reso necessario far sentire la nostra voce per evidenziare le criticità emerse all’interno dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, con episodi che hanno avuto importanti ricadute sull’organizzazione dei servizi e causato l’impossibilità di garantire un’efficace e adeguato controllo del territorio. Ci troviamo di fronte ad una situazione molto preoccupante. Appare evidente come una delle cause di questa situazione sia da attribuirsi ad una cronica carenza di personale. Per assicurare un maggiore controllo del territorio, Ravenna e le sue spiagge, in primis Marina di Ravenna, non disdegnerebbero l’arrivo di uno specifico contingente di rinforzo per aumentare il numero di pattuglie su strada. In seguito alle richiamate segnalazioni ricevute anche dal SAP, l’Amministrazione ha convocato un tavolo di confronto con i sindacati. Nel corso dell’incontro l’Amministrazione ha sottolineato che è suo interesse precipuo incrementare il numero di volanti per il controllo del territorio ed ha assicurato che profonderà ogni sforzo possibile affinché l’Ufficio di Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico possa essere rinforzato al più presto, per poter provare a raggiungere anche l’obiettivo di disporre 3 volanti per turno.


CONCORSI INTERNI, SCORRIMENTO DELLE GRADUATORIE E RIENTRI IN SEDE – ABBIAMO SCRITTO AL DIPARTIMENTO

Nella giornata odierna abbiamo sottoposto all’attenzione del Dipartimento la situazione di quei colleghi che attualmente sono in attesa dello scorrimento delle graduatorie dei concorsi interni o di poter rientrare nella propria sede di provenienza. In particolare, trattandosi di situazioni che incidono sulla sfera privata di tantissimi operatori, abbiamo chiesto di valutare in modo approfondito la possibilità di procedere allo scorrimento delle graduatorie e alla semplificazione delle procedure concorsuali, con il fine ultimo di realizzare quanto prima la copertura effettiva delle vacanze organiche. Inoltre, è stata rappresentata la necessità di salvaguardare la permanenza dei colleghi vincitori di concorso non solo nelle sedi ma negli stessi uffici nei quali prestano servizio così da non disperdere le professionalità acquisite negli anni.


CONCORSO INTERNO 2662 VICE ISPETTORE: AVVIO AL CORSO E PROCEDURE DI ASSEGNAZIONE

La DAGEP ha comunicato che, sul Bollettino Ufficiale del personale del Ministero dell’Interno, è stata pubblicata la graduatoria di merito dei vincitori della procedura concorsuale in oggetto. Il relativo corso avrà inizio il 28 luglio 2022, al riguardo si rappresenta che ai vincitori con la qualifica di Sovrintendente Capo è riconosciuto il diritto al mantenimento della sede, mentre i restanti 94 vincitori, con la qualifica di sovrintendente o vice sovrintendente, verranno assegnati secondo il piano di ripartizione in allegato alla circolare.

Per tutti gli approfondimenti si rimanda alla circolare in allegato.