Violenza negli stadi: le proposte del SAP, audizione al Senato – Sindacato Autonomo di Polizia

Violenza negli stadi: le proposte del SAP, audizione al Senato

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – Adozione del modello inglese, previsione dell’arresto e aggravamento delle pene per chi partecipa col volto coperto; utilizzo di idranti e di strumenti di...

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – Adozione del modello inglese, previsione dell’arresto e aggravamento delle pene per chi partecipa col volto coperto; utilizzo di idranti e di strumenti di coazione piu’ efficaci; dotazione di microtelecamere per i caschi di protezione delle forze dell’ordine. Sono alcune delle principali richieste avanzate dal Sindacato autonomo di polizia davanti alle Commissioni Affari Costituzionali e Giustizia del Senato nel corso della audizione sulla violenza negli stadi.
‘I provvedimenti adottati dal governo – dice il segretario Filippo Saltamartini – vanno nella giusta direzione, ma adesso occorre che il Parlamento licenzi una legge che tenga conto in misura maggiore dei suggerimenti degli operatori di polizia’.
‘A nostro avviso – continua Saltamartini – resta di fondamentale importanza il nodo della responsabilizzazione delle societa’ sportive, che devono essere chiamate a compartecipare, soprattutto economicamente, alla gestione della sicurezza degli eventi, dai quali ricavano ingenti profitti’.(ANSA). RED-GUI 20-FEB-07 20:12

CALCIO: SAP, MICROTELECAMERE PER I CASCHI DELLE FORZE DELL’ORDINE =

LE RICHIESTE AVANZATE DAL SINDACATO ALLE COMMISSIONI DEL SENATO
Roma, 20 feb. – (Adnkronos) – Adozione del modello inglese. Previsione dell’arresto e aggravamento delle pene per chi partecipa col volto coperto. Utilizzo di idranti e di strumenti di coazione piu’ efficaci. Dotazione di microtelecamere per i caschi di protezione delle Forze dell’Ordine. Sono queste alcune delle principali richieste avanzate dal Sindacato Autonomo di polizia davanti alle Commissioni Affari Costituzionali e Giustizia del Senato nel corso della audizione sulla violenza negli stadi.
Oltre a quelle gia’ accennate, il Sap chiede di tipizzare la competenza del giudice ordinario per quel che riguarda il Daspo; di controllo piu’ selettivo attraverso l’autorizzazione al palpeggio degli spettatori; il divieto assoluto di entrare negli stadi con qualsiasi tipo di arma, anche per coloro che possiedono il porto d’armi; la ‘privatizzazione’ con l’utilizzo di stewart per la sicurezza degli stessi sul modello delle discoteche.
‘I provvedimenti adottati dal Governo – dice il Segretario Generale del Sap Filippo Saltamartini -vanno nella giusta direzione, ma adesso occorre che il Parlamento licenzi una legge che tenga conto in misura maggiore dei suggerimenti degli operatori di polizia. A nostro avviso, – continua Saltamartini – resta di fondamentale importanza il nodo della responsabilizzazione delle societa’ sportive, che devono essere chiamate a compartecipare, soprattutto economicamente, alla gestione della sicurezza degli eventi, dai quali ricavano ingenti profitti’.
(Sin/Ct/Adnkronos) 20-FEB-07 20:03

VIOLENZA STADI: SAP, RESPONSABILIZZARE SOCIETA’ SPORTIVE =
(AGI) – Roma, 20 feb. – “A nostro avviso rimane di fondamentale importanza il nodo della responsabilizzazione delle societa’ sportive, che devono essere chiamate a compartecipare, soprattutto economicamente, alla gestione della sicurezza degli eventi, dai quali ricavano ingenti profitti”. Cosi’ in una nota il segretario generale del sindacato autonomo di polizia, Filippo Saltamartini.
Davanti alle commissioni affari Costituzionali e Giustizia del Senato nel corso della audizione sulla violenza negli stadi il Sap ha avanzato alcune proposte che riguardano la “previsione dell’arresto e aggravamento delle pene per chi partecipa col volto coperto. Utilizzo di idranti e di strumenti di coazione piu’ efficaci. Dotazione di microtelecamere per i caschi di protezione delle Forze dell’Ordine”. Il Sap chiede inoltre di “tipizzare – si legge nella nota del sindacato – la competenza del giudice ordinario per quel che riguarda il Daspo” e ancora l’autorizzazione a un “controllo piu’ selettivo attraverso l’autorizzazione al palpeggio degli spettatori, il divieto assoluto di entrare negli stadi con qualsiasi tipo di arma, anche per coloro che possiedono il porto d’armi, la privatizzazione con l’utilizzo di stewart per la sicurezza degli stessi sul modello delle discoteche”. “I provvedimenti adottati dal Governo – dice il segretario generale del Sap Filippo Saltamartini – vanno nella giusta direzione, ma adesso occorre che il Parlamento licenzi una legge che tenga conto in misura maggiore dei suggerimenti degli operatori di polizia. E aggiunge la necessita’ di una responsabilizzazione delle societa’ calcistiche “che devono essere chiamate a compartecipare, soprattutto economicamente, alla gestione della sicurezza”. Se il Parlamento “si indirizzera’ per tutelare gli interessi reali dei cittadini senza garanzie per gli spettatori – conclude Saltamartini – il Sap mobilitera’ l’opinione pubblica programmando una manifestazione a Roma sui temi dell’ordine pubblico”.(AGI) Red 201958 FEB 07

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 410 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com