PAOLONI A CANALE ITALIA: NON VI SONO PENE ADEGUATE PER CHI AGGREDISCE LE FORZE DELL'ORDINE

PAOLONI A CANALE ITALIA: NON VI SONO PENE ADEGUATE PER CHI AGGREDISCE LE FORZE DELL’ORDINE

La percezione della sicurezza tra i cittadini italiani così come la questione delle tempistiche per la consegna dei passaporti, senza dimenticare il problema della carenza di personale e la...
image_pdfimage_print

La percezione della sicurezza tra i cittadini italiani così come la questione delle tempistiche per la consegna dei passaporti, senza dimenticare il problema della carenza di personale e la necessità di protocolli operativi chiari, sono solo alcuni dei temi affrontati dal Segretario Generale del SAP, Stefano Paoloni, intervistato da ‘Canale Italia’ in materia di sicurezza.
Nel corso del suo intervento Paoloni ha ricordato che «le aggressioni nei confronti delle forze dell’ordine sono in continuo aumento. I motivi sono svariati, il primo è che non vi sono pene adeguate» e «spesso chi usa violenza, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale esce dai nostri uffici, dalle Questure, prima che abbiamo finito di scrivere il verbale. Quindi la consapevolezza di non risponderne porta a far sì che molti si sentano legittimati ad aggredire o avere comportamenti poco corretti nei confronti degli operatori». Durante la video intervista, Paoloni ha poi ribadito che «serve il rispetto nei confronti di chi svolge una funzione pubblica».

 

Letta 490 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi