INSULTARE I POLIZIOTTI NON È REATO. ALLIBITI NESSUNO CI TUTELA

INSULTARE I POLIZIOTTI NON È REATO. ALLIBITI NESSUNO CI TUTELA

Nel novembre 2019 a Firenze i collettivi studenteschi avevano manifestato senza permesso al Polo delle Scienze Sociali di Novoli. Questo perché a tenere il discorso universitario sulle “Theories and...

Nel novembre 2019 a Firenze i collettivi studenteschi avevano manifestato senza permesso al Polo delle Scienze Sociali di Novoli. Questo perché a tenere il discorso universitario sulle “Theories and practices of lobbying” era stato invitato il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli. Proprio in quell’occasione furono pronunciati insulti nei confronti degli agenti, accusandoli addirittura di “difendere i fascisti e gli stupratori”.

I quattro esponenti erano finiti a processo per manifestazione non autorizzata ed oltraggio a pubblico ufficiale per aver insultato i poliziotti ma qualche giorno fa sono stati assolti perché “il fatto non costituisce reato”.

Stefano Paoloni: “Se chi aggredisce e insulta un operatore delle forze dell’ordine non viene punito significa legittimarlo a farlo ancora. Se non è lo Stato attraverso norme adeguate a difendere e tutelare i propri servitori, chi deve farlo? … Dopo lunghe battaglie siamo riusciti ad ottenere, con un emendamento dell’On. Gianni Tonelli già Segretario Generale SAP, che violenza, oltraggio e resistenza siano reati non più archiviabili per lieve tenuità del fatto e mai ci saremmo aspettati che una archiviazione potesse avvenire perché il fatto non sussiste”.

 

AGENPARL.EU

LANAZIONE.IT

MILANOPOST.INFO

TECNICADELLASCUOLA.IT

ORIZZONTESCUOLA.IT

 

Letta 3.471 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi