Denuncia contro il Capo della Polizia, il Questore di Roma e altri + sciopero della fame: il SAP non molla (lanci ANSA e AGI) – Sindacato Autonomo di Polizia

Denuncia contro il Capo della Polizia, il Questore di Roma e altri + sciopero della fame: il SAP non molla (lanci ANSA e AGI)

Sicurezza: Sap denuncia Pansa, prove false contro agente Sindacalista mostrò in tv caschi, secondo Ps, non in uso < BR> (ANSA) – ROMA, 21 GEN – Prove ” false”...
Sicurezza: Sap denuncia Pansa, prove false contro agente

Sindacalista mostrò in tv caschi, secondo Ps, non in uso < BR>

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – Prove ”
false”
costruite a tavolino, per ”
intorbidire”
la verità e ”
minare la credibilità”
del sindacato che da anni denuncia ”
il pessimo stato della sicurezza, devastata dai tagli”
. E’ l’accusa che il segretario del Sap Gianni Tonelli rivolge al Dipartimento della Pubblica Sicurezza e alla questura di Roma, ricostruendo la vicenda del sindacalista sospeso dal capo della Polizia Alessandro Pansa per aver mostrato nel corso di una trasmissione tv caschi non più in uso, secondo il Dipartimento, e altri equipaggiamenti scadenti.

La vicenda è quella di F.R., un agente e dirigente sindacale in servizio al commissariato Vescovio che, con il volto e la voce travisata, mostrò durante una puntata di Ballarò dello scorso novembre caschi, giubbotti antiproiettile e M12, per sostenere che i poliziotti operano senza le condizioni di sicurezza. Secondo il Dipartimento, quei caschi non sono più in uso alla polizia ed inoltre sarebbero stati prelevati in maniera fraudolenta, assieme al resto del materiale, da un armadio blindato, di cui il sindacalista aveva le chiavi.


E’ tutto falso, una patacca colossale priva di fondamento e riscontro con la quale si è cercato di far passare per sbagliato ciò che è giusto, per bianco quello che è nero con il solo obiettivo di minare la credibilità del Sap e le sue denunce”
dice Tonelli spiegando che proprio per questo ha denunciato per falso in atto pubblico sia lo stesso Pansa sia il questore di Roma Nicolò D’Angelo. Per sostenere le sue ragioni, il Sap ha messo in fila i documenti presentati dal Dipartimento per sospendere il sindacalista, contestandone la correttezza e la veridicità e sostenendo che in alcuni casi chi li ha redatti ha cambiato versione. Proprio da quei documenti si capisce invece che ”
i caschi mostrati sono in uso”
: il 3 dicembre, dunque pochi giorni dopo il servizio, sostiene infatti Tonelli, quegli stessi caschi ”
vengono consegnati al turno 14-20″
. Quanto ai giubbotti antiproiettile, il sindacalista ”
non ha mai detto che sono scaduti, come sostenuto dal Dipartimento, ma in scadenza a dicembre”
. E sugli M12 ”
ci sono ben 4 colleghi che hanno testimoniato che erano in uso. Senza contare che il registro del commissariato conferma la stessa cosa”
.

Per confutare la tesi che l’agente non ha portato fuori il mitra nascosto sotto il giubbotto, inoltre, Tonelli ha fatto indossare ad un altro sindacalista un giubbotto con nascosto sotto un finto mitra, per sostenere che sono le stesse immagini del video trasmesso a dimostrare che non lo aveva.

Dunque, è la tesi del sindacato, F.R. ”
ha esercitato un diritto di denuncia e un dovere, in quanto Rls, vale a dire rappresentante dei lavoratori per la sicurezza nei posti di lavoro”
. ”
E’ la schifezza degli equipaggiamenti ad arrecare danno all’amministrazione – conclude Tonelli – ma la colpa non è di chi la fa vedere ma di chi la ha prodotta”
. (ANSA)

Sindacalista sospeso dal servizio dopo denuncia tv, SAP denuncia a sua volta il capo della Polizia e lancia sciopero della fame

(AGI) – Roma, 21 gennaio 2016 – Denuncia contro il capo della Polizia per falso in atto pubblico e con lui anche il questore di Roma e altri dirigenti coinvolti nella vicenda. Gianni Tonelli, segretario generale del sindacato di polizia Sap, uno dei maggiori, alza il tiro contro i vertici della pubblica sicurezza per difendere il sindacalista sospeso dal servizio dopo aver denunciato equipaggiamenti scadenti come giubbotti antiproiettile e caschi da ordine pubblico.

Il poliziotto è stato sospeso, secondo i vertici del Dipartimento della pubblica sicurezza, per aver mostrato materiale non più in uso. Di diverso avviso il Sap che, in una conferenza stampa svoltasi a Montecitorio alla quale hanno preso parte anche esponenti della Lega Nord e di Forza Italia, ha mostrato slides e documenti che “certificano – ha detto Tonelli – come tutta questa vicenda null’altro sia che un’operazione a tavolino per intorbidire la verità e la credibilità del sindacato”.

In particolare, il Sap sottolinea come i caschi mostrati nel servizio tv fossero in uso e non in disuso. Discorso analogo per giubbotti antiproiettile e mitra m12. Tonelli ha anche annunciato uno sciopero della fame che è iniziato subito con un presidio in corso a Montecitorio

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 509 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com