PIROLA (SAP MILANO) SULL’ACCOLTELLATORE DELLA CITTÀ MENEGHINA

PIROLA (SAP MILANO) SULL’ACCOLTELLATORE DELLA CITTÀ MENEGHINA

E’ irregolare, con precedenti, armato ed era ubriaco. Questo l’identikit dell’aggressore che ha terrorizzato Milano nella giornata di ieri. L’uomo che ieri pomeriggio è stato arrestato dalla Polizia di...
image_pdfimage_print

E’ irregolare, con precedenti, armato ed era ubriaco. Questo l’identikit dell’aggressore che ha terrorizzato Milano nella giornata di ieri.

L’uomo che ieri pomeriggio è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Milano è un cittadino marocchino di 23 anni, irregolare, con un precedente, del mese scorso, per furto con strappo. Adesso fortunatamente si trova in carcere a San Vittore, lo fa sapere la Questura di Milano.

Le dichiarazioni di Massimiliano Pirola, segretario provinciale di Milano sono dirette ed escludono ogni fraintendimento «Sentiamo continuamente ripetere che “la civiltà di un Paese si misura dalle condizioni delle sue carceri” (attribuita a Voltaire). Per noi, la civiltà di un Paese si misura dalla sicurezza dei cittadini onesti» ha sostenuto Pirola, sottolineando come Milano sia diventata una città insicura, poiché questo gravissimo episodio ha messo a nudo l’ennesima violenza subita dai cittadini milanesi, che si rivedono nei concittadini feriti. «Questa è diventata ormai la nostra città, sia nella zona centrale che in quella immediatamente contigua, sia in metropolitana che in superficie: insicura».

ILGIORNALE.IT

7COLLI.IT

DIRE.IT

 

Letta 1.006 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi