AGGRESSIONE AI COLLEGHI POLFER A TRIESTE: SERVONO INTERVENTI PER EVITARE I TROPPI RISCHI. ABBIAMO SCRITTO AL CAPO DELLA POLIZIA – Sindacato Autonomo di Polizia

AGGRESSIONE AI COLLEGHI POLFER A TRIESTE: SERVONO INTERVENTI PER EVITARE I TROPPI RISCHI. ABBIAMO SCRITTO AL CAPO DELLA POLIZIA

Vista l’ultima grave aggressione subita da un operatore della Polizia Ferroviaria abbiamo scritto al Capo della Polizia ricordando l’importanza di predisporre misure idonee a limitare i pericoli connessi all’attività di polizia. Pur...

Vista l’ultima grave aggressione subita da un operatore della Polizia Ferroviaria abbiamo scritto al Capo della Polizia ricordando l’importanza di predisporre misure idonee a limitare i pericoli connessi all’attività di polizia. Pur consapevoli dei rischi correlati alla nostra professione riteniamo sia dovere dell’Amministrazione adoperarsi per ridurre al minimo l’esposizione ai pericoli così da scongiurare conseguenze pregiudizievoli quanto evitabili in capo agli operatori. Purtroppo sovente presso i posti Polfer vengono disposti servizi con un numero di operatori insufficiente rispetto al contesto operativo, con un aumento esponenziale dei rischi per l’incolumità dei colleghi. Pertanto abbiamo chiesto l’adozione di tutte le determinazioni, anche concernenti l’organizzazione dei servizi, necessarie ad evitare che i colleghi nello svolgimento dell’attività di polizia siano esposti a pericoli prevedibili e quindi evitabili.

image_pdfSCARICA IN PDFimage_printSTAMPA

Letta 629 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com