RAVENNA NELLE TENEBRE, LA DENUNCIA DEL SEGRETARIO GENERALE AGGIUNTO DEL SAP GIANNI TONELLI

RAVENNA NELLE TENEBRE, LA DENUNCIA DEL SEGRETARIO GENERALE AGGIUNTO DEL SAP GIANNI TONELLI

Anche il Segretario Generale aggiunto del SAP, Gianni Tonelli, è contrario allo spegnimento dell’illuminazione pubblica nella città di Ravenna: «É un errore spegnere le luci, io credo ci possano essere...
image_pdfimage_print

Anche il Segretario Generale aggiunto del SAP, Gianni Tonelli, è contrario allo spegnimento dell’illuminazione pubblica nella città di Ravenna: «É un errore spegnere le luci, io credo ci possano essere altre soluzioni. Non è questo il momento di spegnere la pubblica illuminazione ed è un problema anche di sicurezza sul luogo di lavoro. Invito il sindaco di Ravenna a rivedere questa posizione. L’illuminazione è indispensabile per la sicurezza, si arriva a questo tipo di soluzioni quando la sicurezza non è un punto di centralità per l’amministrazione. C’è un mondo di persone che lavora di giorno, ma c’è anche chi lavora di notte. Col buio gli operatori di Polizia devono sopperire a questa maggiore esigenza di sicurezza in condizioni di precarietà. Ci dobbiamo rendere conto che per la Polizia il luogo di lavoro è anche la strada. Sostituire le lampade con quelle a led e a basso consumo forse era una cosa che doveva essere fatta prima. Anche lo Stato ha finanziato in passato, anche in zone periferiche, la sostituzione dei sistemi di illuminazione, perchè è uno dei criteri principali per la sicurezza. Non so quale sia il bilancio di Ravenna, ma forse si può risparmiare da altre parti. Gli errori così vengono scaricati sulla cittadinanza, io vedo una insensibilità da parte dell’amministrazione su questo punto».

Letta 350 volte

CATEGORIE
Dal Territorio

ARTICOLI CONNESSI

Archivi