FERIE SOLIDALI, GIORDANO (SAP BAT): UN TRAGUARDO CHE SICURAMENTE PREMIA IL SACRIFICIO DI TUTTI I POLIZIOTTI E LE LORO FAMIGLIE

FERIE SOLIDALI, GIORDANO (SAP BAT): UN TRAGUARDO CHE SICURAMENTE PREMIA IL SACRIFICIO DI TUTTI I POLIZIOTTI E LE LORO FAMIGLIE

Le donne e gli uomini della Polizia della provincia di BAT hanno donato parte delle loro ferie e si sono attestati primi in Puglia e noni a livello nazionale....
image_pdfimage_print

Le donne e gli uomini della Polizia della provincia di BAT hanno donato parte delle loro ferie e si sono attestati primi in Puglia e noni a livello nazionale. Lo fa sapere, con un comunicato stampa, il Segretario provinciale del SAP Vito Giordano. «Si tratta di un risultato che si registra nonostante, precisano, le carenze di personale e di infrastrutture emerse dal 27 luglio 2021 e pubblicizzate su tutti i mezzi di stampa. Gli agenti hanno «superato sé stessi e guardato oltre gli innumerevoli sacrifici cui sono portati quotidianamente ad affrontare, al fine di garantire e far crescere quel livello di legalità tra tutti i cittadini di tutta la Provincia». Proprio un anno fa entrava in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica 20 aprile 2022 numero 57 che riguarda le Forze di Polizia Militari e Civili del Comparto Sicurezza. Diventava valido, in particolare, l’articolo 22 rubricato come Istituto del Congedo Solidale. Un organismo legislativo che consente al personale della Polizia di Stato di poter cedere, in tutto o in parte, il proprio congedo ordinario (in altre parole, le ferie maturate), al fine di consentire ad altri appartenenti alla stessa Amministrazione di assistere i figli minori che, per particolari condizioni di salute, necessitano di cure costanti. Una sorta di aiuto tra i componenti della grande famiglia della Polizia, effettuato in silenzio, senza far conoscere chi avesse donato a chi ne avesse bisogno. Il tutto gestito nel più ampio anonimato. «Il SAP della Bat non vuole scalfire questo vincolo. Quello della Questura di questo territorio è un traguardo che sicuramente premia in modo indiretto il sacrificio che tutti i poliziotti e le loro famiglie affrontano. Un premio che non riempie le tasche, ma che aiuterà i poliziotti a guardare avanti, con la fiducia che un giorno, speriamo quanto prima possibile, possano arrivare quegli aiuti di cui la Questura in primis e tutti gli altri Uffici e Specialità hanno bisogno». 

ANDRIALIVE.IT

Letta 388 volte

CATEGORIE
Dal Territorio

ARTICOLI CONNESSI

Archivi