PIROLA (SAP MILANO): IL SINDACO SALA IMPIEGHI I 500 AGENTI DI POLIZIA LOCALE

Massimiliano Pirola, Segretario Provinciale del SAP Milano a seguito degli ultimi eventi criminosi nella città, si è rivolto al Sindaco di Milano Giuseppe Sala:«Al primo cittadino del capoluogo lombardo chiediamo semplicemente, e in maniera diretta di impiegare i tanto acclamati 500 uomini della Polizia Locale assunti nei quadranti serali e notturni, ricordando che lo stesso, in veste di Ufficiale del governo, è corresponsabile nel prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana. L’ennesimo episodio che ha coinvolto un operatore di Polizia che si è visto costretto a scegliere se difendere la propria vita, rischiando di essere indagato, o subire l’ennesima aggressione da parte di un soggetto pericoloso presso la stazione centrale, rappresenta una realtà per la quale non siamo più disposti a pagare il prezzo perché troppo alto rispetto alle poche certezze delle mille promesse». Inoltre, Pirola ha sottolineato come il SAP, da anni, chiede di dotare il personale di bodycam e giubbini sottocamicia e garanzie funzionali.

LIBERO MILANO

IL GIORNO

OSSERVATORIOMENEGHINO.INFO


IL SAP DI CASERTA AL GIRO D’ITALIA 2024 PER MANIFESTARE SOLIDARIETÀ NEI CONFRONTI DEL VICE ISPETTORE FERITO A MILANO

Ieri 12 Maggio, durante la 9^ tappa del Giro d’Italia 2024, alcuni esponenti della Segreteria Provinciale del SAP di Caserta, guidati dal Segretario Giacomo Di Fuccia, hanno manifestato il proprio sostegno al collega ferito alla schiena con tre coltellate alla stazione di Milano Lambrate.

Queste le parole del Segretario Di Fuccia: «Anche noi poliziotti e sindacalisti del SAP di Caserta seguiamo costantemente l’evolversi della situazione. Un grave episodio che mira alla sicurezza delle nostre città, ma che non deve avere colore politico in quanto tutti dobbiamo prodigarci per far sì che il nostro sia un Paese sempre più sicuro, in modo che possano essere garantiti convivenza civile, sviluppo e crescita. Il nostro pensiero va a Christian ed ai suoi familiari, sicuramente preoccupati per le condizioni di salute del nostro caro collega».

 

 

CASERTANEWS.IT


SCONTRI DOPO LA PARTITA ASCOLI-PISA, SAP: INACCETTABILE CONTARE 16 COLLEGHI FERITI

Venerdì scorso, dopo la partita di calcio Ascoli-Pisa si sono verificati violenti scontri fuori dallo stadio “Del Duca” di Ascoli Piceno. Una vera e propria guerriglia urbana nel parcheggio dello stadio, dove i tifosi hanno lanciato contro i colleghi bombe carta, transenne, biciclette, segnali stradali cercando di accedere alla zona prefiltraggio.

Il bilancio è di 16 agenti feriti sia del Reparto mobile di Senigallia che della Questura di Ascoli Piceno. Le Segreterie provinciali del SAP di Ascoli Piceno e Ancona con i loro segretari Massimiliano D’Erano e Filippo Moschella in una nota hanno commentato “poco meno di 10.000 persone hanno partecipato alla partita, al termine della quale è stato assediato lo stadio ed attuata una lunga serie di tafferugli effettuati con uso di bombe carta, lancio di bottiglie, sedie, tavoli, sassi e mattoni, tanto da lasciare il sospetto che ci sia stata la regia di coloro che vanno allo stadio solo per commettere reati e violenze e non per sostenere la propria squadra. Solo la professionalità e la freddezza di tutti i poliziotti hanno permesso di bloccare il tentativo dei violenti di raggiungere gli spogliatoi e gli atleti, molto probabilmente il loro primario obiettivo, violenti che, si auspica, saranno indentificati e perseguiti nel minor tempo possibile dando un segnale di fermezza della presenza dello Stato. Crediamo che sia necessario un approfondimento, anche in relazione alla quantità dei rinforzi inviati dal Viminale, inferiori rispetto alle richieste effettuate dalla Questura ascolana. Esprimiamo totale solidarietà e piena vicinanza a tutti i colleghi feriti, precisando che faremo di tutto per far chiarire all’amministrazione ogni aspetto della vicenda, perché è inaccettabile un numero così elevato di feriti durante scontri che si potevano, vista la situazione, forse prevedere”.

 

CORRIERE ADRIATICO ASCOLI E SAN BENEDETTO

CORRIERE ADRIATICO FERMO

CORRIERE ADRIATICO

LANUOVARIVIERA.IT


CARENZA ORGANICO POLIZIA STRADALE, PATACCONI (SAP FERMO): SERVONO RINFORZI

Nei giorni scorsi la Segreteria provinciale del SAP di Fermo ha incontrato il Prefetto della provincia dott. Edoardo D’Alascio, cui sono state illustrate alcune criticità come la carenza di organico nella Polizia stradale di Fermo e nel Distaccamento di Amandola, situazione che non sarà sanata nemmeno con il recente “Piano potenziamento” emanato dal Dipartimento.

Il Segretario provinciale, Alessandro Patacconi si è detto soddisfatto dell’incontro:«La competenza e la capacità di ascolto del prefetto hanno creato i presupposti per un dialogo costruttivo e improntato al concreto impegno per la risoluzione di alcune criticità rappresentate. Il prefetto, peraltro già a conoscenza di gran parte delle situazioni, essendosi confrontato nei giorni successivi al suo insediamento con i vertici di Questura e Stradale, ci ha fatto ben sperare circa la concreta possibilità che ogni argomento trattato verrà seriamente valutato nel breve termine, con il preciso intento di trovare soluzioni concrete ed immediate».

CORRIERE ADRIATICO


AGENTI DELLA POLFER AGGREDITI, FARESIN (SAP BRESCIA): SOLIDARIETÀ AI COLLEGHI, MA SERVONO STRUMENTI EFFICACI COME IL TASER

Sabato scorso, i colleghi della Polizia Ferroviaria di Brescia sono intervenuti a seguito di una lite nei pressi dei binari della stazione, ma a riportare lesioni sono stati proprio i colleghi con diversi giorni di prognosi. Il Segretario Provinciale del SAP di Brescia è intervenuto in merito:«Abbiamo sempre espresso massima attenzione riguardo alle lesioni dei colleghi in servizio; lo scorso sabato, abbiamo assistito all’ennesimo episodio di violenza nei confronti del personale delle forze dell’ordine e più precisamente, alcuni operatori della Polfer di Brescia sono stati aggrediti da alcuni giovani. Esprimiamo vicinanza ai colleghi feriti e chiediamo da tempo, a gran voce, che vengano messi a disposizione strumenti efficaci come il taser di cui la Polfer non è ancora dotata. Ad oggi, la formazione del personale ci risulta incompleta».

CORRIERE DELLA SERA BRESCIA

BRESCIA OGGI

GIORNALE DI BRESCIA


CARENZA ORGANICO, MARASTONI (SAP PARMA): A GIUGNO NESSUN RINFORZO

Nessun rinforzo alla Questura di Parma con i movimenti del prossimo Giugno da quanto si apprende dal piano ministeriale di distribuzione del personale. Il Segretario provinciale del SAP di Parma, Francesco Marastoni, è intervenuto al riguardo:«Un dato allarmante, visto il progressivo e costante aumento dell’età media dei colleghi, della mole di lavoro e delle esigenze operative. Nonostante il recente cambio di rotta dopo gli anni funesti della spending review e dei tagli lineari sulle forze dell’ordine patiti nello scorso decennio, come segreteria provinciale del S.A.P. Sindacato Autonomo di Polizia riteniamo doveroso esprimere forte dissenso in merito a tale decisione che andrà ad aumentare non solo le criticità di alcuni uffici ma anche il malcontento fra i colleghi. Vogliamo ricordare, come emerge dagli ultimi dati Istat, che la nostra regione è la terza in Italia per popolazione straniera residente con quasi 560.000 abitanti censiti per i quali, i vari Uffici Immigrazione devono gestire tutte le pratiche di soggiorno. Tali uffici, ormai allo stremo e sempre con meno personale. Risulta palese e sotto gli occhi di tutti i cittadini quanto sia aumentato il degrado e la criminalità che affliggono la nostra città per la quale riteniamo si debba provvedere ad un costante e continuo incremento di personale della Questura».

PARMATODAY.IT


NON SI FERMA ALL’ALT, PATACCONI (SAP FERMO): NONOSTANTE TUTTO, LE FORZE DELL’ORDINE SONO SEMPRE PRESENTI

A seguito degli ultimi episodi degli ultimi giorni, a Lido Tre Archi e a San Marco alle Paludi, che hanno coinvolto i colleghi della Sezione Volanti della Questura di Fermo, il Segretario Provinciale del SAP Alessandro Patacconi, ha voluto esprimere la sua vicinanza nei confronti degli agenti feriti: «A distanza di pochissimi giorni dall’ultimo fatto di cronaca che ha visto coinvolti i nostri ragazzi delle Volanti, altri due colleghi sono rimasti feriti nel corso di un rocambolesco intervento volto a fermare ed arrestare un pluripregiudicato di origini albanesi. Il criminale, che non si era fermato all’alt della pattuglia, ha pensato bene di fuggire a tutta velocità a bordo del proprio maxi scooter per poi, una volta raggiunto, speronare l’auto di servizio e opporre una violenta resistenza nei confronti dei poliziotti; uno dei quali riportava la frattura di un polso! … Augurando una pronta guarigione ai nostri giovani colleghi, non possiamo non riflettere sul fatto che, sono ormai all’ordine del giorno episodi di siffatta natura ma, nonostante spesso gli operatori di Polizia e delle altre forze dell’ordine, debbano subire aggressioni e ferimenti…..CI SIAMO..!

CORRIERE ADRIATICO FERMO

VIVEREFERMO.IT

CRONACHEFERMANE.IT


IL SAP INSIEME A TELETHON PER LA CAMPAGNA “IO PER LEI”

In collaborazione con Telethon, fondazione leader nella ricerca scientifica sulle malattie genetiche, il Sindacato Autonomo di Polizia e i Volontari della UILDM hanno organizzato nelle giornate del 4 e 5 maggio una campagna di raccolta fondi presso Piazza della Vittoria a Brindisi.

Iniziativa importantissima per sostenere donne straordinarie che si dedicano con amore e dedizione ai propri figli affetti da malattie genetiche rare.

 

 

BRINDISITIME.IT


MEMORIAL DAY TRIESTE, GRANDE SUCCESSO

Venerdi 3 maggio, si è svolto a Trieste il Memorial Day 2024  organizzato dal SAP.

Nella mattinata, è stata deposta una corona al Famedio dei caduti della Polizia, nell’atrio della stessa. Successivamente a Basovizza, precisamente dal Sacrario Martiri delle Foibe di Basovizza, c’è stata una breve e semplice cerimonia con deposizione di un mazzo di fiori sul “Cippo” dell’ANPS, monumento posizionato dalla sede di Trieste nell’ottobre 2007 a ricordo dei Poliziotti caduti e infoibati.

Alle ore 18:00 è stato effettuato un omaggio floreale al monumento posto nei giardini di Muggia dedicati ad Eddie Walter Max Cosina.

Nel corso della cerimonia il Segretario Provinciale del SAP Lorenzo TAMARO ha illustrato la storia e le motivazioni dell’istituzione del “Memorial day” all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio.

A concludere la giornata, lo spettacolo teatrale ispirato a Eddie Walter Cosina dal titolo “ANGELI CUSTODI – Un Passo Avanti nel Pericolo Due indietro Davanti al Successo”, autori e registi Riccardo Irrera e Francesco Gusmitta, interpretato da Francesco Gusmitta, con musiche di Marco Vannozzi, andato in scena al Teatro Verdi del Comune di Muggia(TS). Lo spettacolo ha registrato un ottimo successo in termini di presenze e gradimento. Presenti in sala anche la famiglia, gli amici e colleghi di Eddie Walter Max Cosina.

 

 

INFORMATRIESTE.EU

ILFRIULI.IT