SICUREZZA: PAOLONI (SAP), RIFLETTERE SU CIFRE SUICIDI, SOSTENERE CHI È IN DIFFICOLTÁ - Sindacato Autonomo di Polizia

SICUREZZA: PAOLONI (SAP), RIFLETTERE SU CIFRE SUICIDI, SOSTENERE CHI È IN DIFFICOLTÁ

Scarica in PDFStampaQuello dei suicidi nelle Forze dell’ordine e nelle Forze armate resta un fenomeno in preoccupante e silenziosa crescita. A confermarlo purtroppo sono i dati statistici e i...
image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Quello dei suicidi nelle Forze dell’ordine e nelle Forze armate resta un fenomeno in preoccupante e silenziosa crescita. A confermarlo purtroppo sono i dati statistici e i report delle agenzie di osservazione. Per molti anni si è cercato di minimizzare il fenomeno, quasi a volerlo relegare in un angolo, forse illudendosi che gli uomini in divisa siano immuni da problemi familiari, di salute, di eccessivo stress o dalla depressione. Purtroppo però non è così, sia perché chi indossa una divisa è chiamato ad operare in contesti senza dubbio critici sia perché, come accade a tutti, spesso non è facile fronteggiare situazioni impervie che la vita ci pone di fronte, siano esse lutti o separazioni, per citarne alcune. Per questo c’è bisogno che i colleghi in condizioni di disagio possano contare su un valido sostegno e supporto, senza sforzarsi di nascondere le difficoltà per evitare conseguenze sul piano lavorativo e professionale e senza che tutto ciò porti al pregiudizio.

 

ADN0471 7 CRO 0 DNA CRO NAZ

SICUREZZA: PAOLONI (SAP), ‘RIFLETTERE SU CIFRE SUICIDI, SOSTENERE CHI E’ IN DIFFICOLTA” =

Osservatorio Nazionale ha registrato 252 suicidi dal 2010, ‘no a pregiudizio verso chi ha problemi’

Roma, 12 gen. (AdnKronos) – “La denuncia dell’Osservatorio deve far riflettere. Non c’è ancora la volontà di affrontare seriamente il problema e purtroppo le conseguenze sono nefaste”. Stefano Paoloni, segretario generale del Sap (Sindacato Autonomo di Polizia), commenta così all’Adnkronos l’allarme lanciato dall’Onsfo, Osservatorio Nazionale Suicidi nelle Forze dell’Ordine, che ha registrato 252 episodi nelle forze di polizia tra il 2010 e il 2018. “Il problema -spiega- è che esiste ancora un forte pregiudizio nei confronti di chiunque soffra di una patologia legata alla psiche. Chi soffre di depressione o forme di stress può quindi avere la tentazione di nasconderlo per evitare conseguenze professionali o problemi sul lavoro. Bisogna mettere in campo una strategia di sostegno idonea a venire incontro a chi incontra queste difficoltà”.

(Mac/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

12-GEN-19 15:44

Letta 1.104 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com