SAP E ON. TONELLI MINACCIATI DI MORTE DOPO BEFANA DEL POLIZIOTTO. PRESENTATA UNA DENUNCIA - Sindacato Autonomo di Polizia

SAP E ON. TONELLI MINACCIATI DI MORTE DOPO BEFANA DEL POLIZIOTTO. PRESENTATA UNA DENUNCIA

Scarica in PDFStampaBOLOGNA TONELLI SAP ‘PRESENTATA DENUNCIA PER SCRITTE E MINACCE A ‘BEFANA POLIZIOTTO” mercoledì 08/01/2020 12:27 ADN0482 7 POL 0 ADN POL NAZ RER ‘Polemiche per Salvini e...
image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

BOLOGNA TONELLI SAP ‘PRESENTATA DENUNCIA PER SCRITTE E MINACCE A ‘BEFANA POLIZIOTTO”
mercoledì 08/01/2020 12:27

ADN0482 7 POL 0 ADN POL NAZ RER ‘Polemiche per Salvini e pressioni per farci modificare cliche’ consolidato ma a noi nessuno ha espresso solidarieta” Roma 8 gen. Adnkronos – Ho presentato una denuncia per le minacce di morte ricevute. Siamo stati criticati e abbiamo ricevuto pressioni per modificare il cliche’ consolidato della nostra manifestazione ma non abbiamo ricevuto solidarieta’ ne’ in pubblico ne’ in privato per quelle minacce. Questo e’ lo specchio della miseria della vita pubblica italiana dove il cinismo e l’interesse di bottega sovrastano in modo incontrastato qualsiasi principio di solidarieta’ umana civile e di carita’ cristiana . Lo afferma all’Adnkronos Gianni Tonelli segretario generale aggiunto del Sap dopo le polemiche per la presenza del leader della Lega Matteo Salvini alla ‘Befana del poliziotto’ la storica manifestazione organizzata dal sindacato all’Antoniano di Bologna e alla luce delle scritte con offese e minacce comparse prima della kermesse. ‘Tonelli servo assassino’ ‘Sap Boia Cucchi vive’ ‘Salvini boia’ ‘Aldro vive Seppelliamo il Sap’ ‘Sap boia Cucchi vive’ queste alcune delle scritte comparse sui muri dell’Antoniano che come riferisce Tonelli abbiamo subito ripulito . Tonelli pero’ non ci sta Siamo stati criticati e attaccati abbiamo ricevuto pressioni per modificare un nostro cliche’ consolidato afferma riferendosi alla decisione di invitare il segretario leghista a partecipare all’evento. ‘Rivendichiamo apertura a societa’ civile e politica rispettiamo chi rifiuta invito ma rispettare chi lo accetta’ Adnkronos – Noi abbiamo sempre rivendicato la possibilita’ di essere aperti alla societa’ civile al mondo delle istituzioni e politico – osserva – Rispettiamo la scelta di coloro che decidono di non accettare il nostro invito ma va rispettata la liberta’ di accettarlo e di venire alla festa dei bambini per mostrare solidarieta’ agli operatori in divisa e alle loro famiglie . Tonelli spiega che le polemiche sono iniziate fin da quando Salvini ha annunciato la sua presenza alla nostra manifestazione ma all’Antoniano di Bologna c’erano 1200 persone tra loro anche l’assessore comunale del Pd Irene Priolo e il capogruppo del Pd Mazzanti storico habitue’ della Befana del poliziotto tutti sono stati accolti con grande affetto come Salvini . Sci AdnKronos ISSN 2465 – 1222 08-GEN-20 12 26 NNNN


Letta 1.656 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com