“Verso la mobilitazione” – Sindacato Autonomo di Polizia

“Verso la mobilitazione”

SICUREZZA: SINDACATI FORZE POLIZIA, ALLARME ROSSO PER TAGLI (ANSA) – ROMA, 2 LUG – Sulla sicurezza E&#39 “allarme rosso” e “si sta seriamente rischiando la possibilita&#39  di continuare a...
SICUREZZA:
SINDACATI FORZE POLIZIA, ALLARME ROSSO PER TAGLI
(ANSA) – ROMA, 2 LUG – Sulla sicurezza E&#39 “allarme rosso” e “si sta seriamente rischiando la possibilita&#39  di continuare a mantenere livelli accettabili di tutela per i cittadini”.
I sindacati delle Forze di polizia – Polizia di Stato, Polizia penitenziaria e Corpo forestale dello Stato – proclamano lo stato di agitazione e chiedono al Governo, in una nota congiunta, di intervenire per modificare la manovra di bilancio per il triennio 2009/2011.

“Con il provvedimento legislativo in discussione – dicono i sindacati – sono stati previsti tagli per oltre un miliardo di euro al capitolo di bilancio del Ministero dell&#39interno impedendo l&#39acquisto di autovetture, mezzi, strumenti utili per garantire la sicurezza dei cittadini. E&#39 stata poi prevista la riduzione netta nel triennio dell&#39organico per la sola Polizia di Stato, dovuta al mancato turn over, di circa 7.000 unita&#39 , e alla stessa maniera il taglio dell&#39organico riguarda indistintamente tutte le Forze dell&#39ordine. E una ulteriore riduzione del 10% del capitolo di spesa per lavoro straordinario”.
Mancano poi “gli stanziamenti per l&#39edilizia penitenziaria e il taglio dei fondi attualmente previsti per la manutenzione degli istituti di pena”, interventi che “produrranno inevitabilmente una riduzione dei servizi e della capacita&#39  operativa e d&#39intervento sul territorio delle Forze dell&#39ordine, con conseguente riduzione dei livelli e della capacita&#39  di risposta alle richieste continue di sicurezza da
parte dei cittadini”.

“Se entro tempi brevissimi non giungessero risposte positive di merito – concludono i sindacati – saranno organizzate  specifiche iniziative di protesta”.

(ANSA) 02-LUG-08 20:32

Documento congiunto dei sindacati delle Forze di Polizia

Il recente decreto-legge 112/2008, emanato dal Governo il 25 giugno scorso e riguardante la manovra correttiva del bilancio dello Stato per il triennio 2009/2011, ha costretto le organizzazioni sindacali delle Forze di polizia a denunciare lo stato di disagio che attualmente pervade il personale.

Prendiamo atto che anche l&#39attuale Governo ha proposto una manovra finanziaria assolutamente penalizzante per  gli operatori delle Forze di polizia.

Con questo provvedimento legislativo, in fase di conversione in Parlamento, sono stati previsti, per il prossimo triennio, tagli per oltre un miliardo di euro al capitolo di bilancio del Ministero dell&#39interno impedendo l&#39acquisto di autovetture, mezzi, strumenti utili per garantire la sicurezza dei cittadini.
 
E&#39 stata altresi&#39 prevista la riduzione netta nel triennio dell&#39 organico per la sola Polizia di Stato, dovuta al mancato turn over, di circa 7.000 unita&#39 , ed alla stessa maniera il taglio dell&#39organico riguarda indistintamente tutte le Forze dell&#39ordine, ed un&#39ulteriore riduzione del 10 % del capitolo di spesa per lavoro straordinario. Infine registriamo l&#39assenza di stanziamenti per l&#39edilizia penitenziaria ed il taglio dei fondi attualmente previsti per la manutenzione degli istituti di pena.

Questi interventi produrranno inevitabilmente una riduzione dei servizi e della capacita&#39  operativa e di intervento sul territorio delle Forze dell&#39ordine, con conseguente riduzione dei livelli e della capacita&#39  di risposta alle richieste continue di sicurezza da parte dei cittadini.

Le decisioni assunte rischiano seriamente di provocare un collasso funzionale dei diversi sistemi operativi delle Forze di polizia in netta controtendenza con l&#39obbiettivo dichiarato di collocare la sicurezza in cima alle priorita&#39  dell&#39azione di governo, quale indispensabile premessa della possibilita&#39  di sviluppo di questo Paese.
Con gli interventi  contenuti nella manovra di bilancio si disconosce l&#39impegno ed il sacrificio degli operatori delle Forze di polizia, offerto ogni giorno per la sicurezza dei cittadini, attraverso previsioni che vorrebbero, ad esempio, togliere  fondamentali riconoscimenti specifici a chi svolge funzioni strutturalmente rischiose.

In questo contesto riteniamo, invece, essenziale:

1.il riconoscimento reale  per legge della specificita&#39 del Comparto sicurezza e difesa;

2.lo stanziamento di risorse adeguate per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro del Comparto sicurezza e difesa per il biennio 2008/2009;

3.il mantenimento della contrattazione integrativa;

4.il riordino delle carriere;

5.l&#39attuazione della previdenza complementare per gli operatori dell&#39intero Comparto sicurezza e difesa;

6.la copertura totale del turn over nelle Forze di polizia;

7.la detassazione della retribuzione accessoria.

Per le ragioni esposte proclamiamo lo stato di agitazione della categoria e se, entro tempi brevissimi, non giungessero risposte positive di merito,  saranno organizzate specifiche iniziative di protesta.

Roma, 2 luglio 2008

ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA

POLIZIA DI STATO
SIULP – SAP – SILP CGIL – SIAP ANFP – CONSAP ANIP ITALIA SICURA – FSP UGL – COISP  – UILPS

POLIZIA PENITENZIARIA
SAPPE –  CGIL FP – CISL FP -SINAPPE

CORPO FORESTALE DELLO STATO
SAPAF – CGIL FP – CISL FP – UIL PA – UGL – FESIFO

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 313 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com