Torino, Poliziotto si ustiona per impedire suicidio – Sindacato Autonomo di Polizia

Torino, Poliziotto si ustiona per impedire suicidio

Soltanto grazie all&#39intervento di un valoroso collega, una signora cinquantenne di Torino, che voleva suicidarsi dandosi fuoco, riuscira&#39 probabilmente a salvarsi, anche se le condizioni cliniche restano gravi. L&#39Agente...
Soltanto grazie all&#39intervento di un valoroso collega, una signora cinquantenne di Torino, che voleva suicidarsi dandosi fuoco, riuscira&#39 probabilmente a salvarsi, anche se le condizioni cliniche restano gravi. L&#39Agente della Polizia di Stato intervenuto non ha esitato a buttarsi addosso alla donna per spegnere, col suo corpo, le fiamme che la stavano uccidendo. Il collega, ricoverato anche lui dopo l&#39eroico gesto (se la cavera&#39 fortunatamente con qualche escoriazione), merita certamente l&#39apprezzamento di tutti noi. Ed e&#39 su casi come questo che il Governo dovrebbe meditare quando pensa di decurtarci lo stipendio per malattia…
Il SAP di Torino e la Segreteria Generale si sono gia&#39 attivati con il Dipartimento affinche&#39 al coraggioso Agente sia concesso, da parte della competente Commissione, il giusto e sacrosanto riconoscimento!

DONNA SI DA&#39 FUOCO A TORINO: CONDIZIONI STAZIONARIE

ASSESSORE: PRESTO LE AVREMMO DATO UN ALLOGGIO

(ANSA) – TORINO, 4 SET – Sono stazionarie le condizioni di Concetta Reale, 50 anni, la donna che ieri pomeriggio si e&#39 cosparsa di benzina e si e&#39 data fuoco nel suo appartamento di Torino che avrebbe dovuto lasciare il prossimo 17 settembre a causa di uno sfratto esecutivo. E&#39 ricoverata nel reparto grandi ustionati dell&#39ospedale Cto di Torino con ustioni di secondo e terzo grado sul 50% del corpo. Prima di darsi fuoco aveva piu&#39 volte richiesto di avere una casa popolare.

&#39Alla signora avremmo presto dato un alloggio&#39 ha detto oggi l&#39assessore comunale alla casa Roberto Tricarico. &#39La signora Reale – ha aggiunto – aveva riportato un punteggio positivo nell&#39ultimo bando per l&#39edilizia residenziale pubblica, collocandosi utilmente in graduatoria. Come e&#39 risaputo, i tempi di assegnazione delle case possono essere molto lunghi e allora, dato che la signora era in situazione di sfratto esecutivo, le abbiamo proposto di fare domanda alla Commissione emergenza abitativa. Questa commissione pero&#39, nella seduta di ieri, ha espresso parere negativo. In ogni caso, entro il 17 settembre la signora avrebbe ottenuto una sistemazione alternativa&#39.

Nel tentativo di salvare la donna, un poliziotto, Massimo Restuccia, ha riportato ustioni guaribili in un mese. &#39Ora – afferma il portavoce nazionale del sindacato Sap, Massimo Montebove – grazie alle norme volute dai ministri Brunetta e Tremonti il poliziotto coraggioso rischia la decurtazione stipendiale per malattia. Stiamo lavorando ad un ricorso contro le inique norme, divenute ormai legge dello Stato, previste dall&#39ex decreto Brunetta e soprattutto ricordiamo alla maggioranza di centrodestra la promessa fatta in campagna elettorale e cioe&#39 una legge per la specificita&#39 delle Forze dell&#39Ordine, che riconosca i nostri sacrifici e ci escluda dalle penalizzanti norme varate per il pubblico impiego&#39.
(ANSA) DAM 04-SET-08 16:26

L&#39articolo di Repubblica (Torino)
Read more

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 326 volte

CATEGORIE
NEWSTorino

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com