Terrorismo, le nostre proposte. Il ministro Alfano e’ in malafede. La Lega con l’on. Molteni sposa la linea del SAP (lanci agenzia ANSA) – Sindacato Autonomo di Polizia

Terrorismo, le nostre proposte. Il ministro Alfano e’ in malafede. La Lega con l’on. Molteni sposa la linea del SAP (lanci agenzia ANSA)

Terrorismo: Sap; basta rinvii, serve decreto urgente (ANSA) – ROMA, 26 GEN – “Speriamo che non ci siano altri rinvii per il decreto anti terrorismo e soprattutto che siano...
Terrorismo: Sap; basta rinvii, serve decreto urgente

(ANSA) – ROMA, 26 GEN – “Speriamo che non ci siano altri

rinvii per il decreto anti terrorismo e soprattutto che siano

prese misure concrete e che non si tratti di una partita di giro

come è sempre avvenuto fino ad oggi”. Lo afferma il segretario

del Sap Gianni Tonelli, sottolineando che serve una “misura

tampone” che preveda “lo sblocco del turn over e l’immediata

assunzione di mille agenti che hanno già superato un concorso e

che devono solo essere chiamati”.

Il Sap, inoltre, ha presentato nei giorni scorsi una proposta

elaborata da un gruppo di istruttori della Polizia per istituire

da subito un corso di formazione antiterrorismo destinato agli

operatori delle volanti e dei reparti prevenzione crimine. “Il

ministro Alfano – sostiene il Sap – è in malafede quando afferma

che nel 2014 sono stati assegnati 700 milioni al comparto

sicurezza, perché dimentica di dire che si tratta della stessa

cifra che è stata ricavata dai provvedimenti di

razionalizzazione e chiusura dei presidi. Quest’anno poi, a

fronte di uno sblocco stipendiale ottenuto soltanto dopo una

lunga battaglia sindacale, vengono tolti ad ogni agente 1.800

euro l’anno tra indennità, tagli e pensioni. E il ‘furto

legalizzato’ della nostra mutualità, che i poliziotti pagano con

trattenuta direttamente in busta, pari a 50 milioni, sottratti

dal relativo fondo Inps ex Inpdap”.

“Senza contare – conclude il sindacato – la ‘sottrazione’ di

251 milioni di euro destinati al riordino interno delle

carriere”. (ANSA)


Terrorismo: Molteni (Lega), rinvii governo gridano vendetta

(ANSA) – ROMA, 26 GEN – “In pieno allarme terrorismo islamico internazionale governo e Pd si ostinano a parlare di riforme costituzionali e legge elettorale. Renzi e Alfano negano le priorita’ di questo paese e non stanno facendo niente per la tutela della sicurezza dei cittadini. Il governo si dia una mossa e dia seguito ai nostri appelli e a quelli del Sap, approvando il decreto sull’antiterrorismo. La Francia ha gia’ investito oltre 700milioni di euro per la sicurezza e assumera’ 2.800 agenti. L’Italia, nonostante gli allarmi del ministro Gentiloni, e’ ancora con le mani in mano”. Il capogruppo leghista in commissione Giustizia alla Camera, Nicola Molteni attacca il governo sul decreto antiterrorismo e rilancia l’appello del segretario Sap Gianni Tonelli. “I rinvii del governo, di fronte all’allarme internazionale, gridano vendetta. Renzi e Alfano escano dal letargo politico e diano attuazione, con somma urgenza, alle misure per la prevenzione e il contrasto alle infiltrazioni estremiste. Il Sap ha avanzato proposte, che condividiamo: potenziamento dell’organico, piu’ risorse, mezzi e strumenti, piu’ formazione, no alla chiusura dei presidi di polizia postale e di frontiera. Ma a tutto questo la Lega aggiunge: potenziamento dei controlli alle frontiere, moratoria su moschee, stop a Triton e blocco di Schengen. La sicurezza e la tutela dei cittadini non si fanno con la legge elettorale, questo e’ un governo che soffre di schizofrenia delle priorita’”. (ANSA)

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 533 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com