Sap, Sappe e Sapaf: NO alle gabbie salariali – Sindacato Autonomo di Polizia

Sap, Sappe e Sapaf: NO alle gabbie salariali

GABBIE: SAP-SAPPE-SAPAF, NON PER I POLIZIOTTI (ANSA) – ROMA, 13 AGO – &#39Gabbie salariali anche per noi? I poliziotti italiani sono totalmente contrari. Piuttosto, per recuperare il potere di...
GABBIE: SAP-SAPPE-SAPAF, NON PER I POLIZIOTTI

(ANSA) – ROMA, 13 AGO – &#39Gabbie salariali anche per noi? I poliziotti italiani sono totalmente contrari. Piuttosto, per recuperare il potere di acquisto degli stipendi, il Governo provveda a finanziare la specificita&#39 della professione delle Forze dell&#39Ordine e ad avviare presto i tavoli per rinnovare il Contratto, scaduto un anno e mezzo&#39.
Questa la posizione della Consulta Sicurezza, costituita dai sindacati autonomi Sap (Polizia di Stato), Sappe (Polizia Penitenziaria) e Sapaf (Corpo Forestale dello Stato).
&#39Per quanto riguarda gli appartenenti ai corpi di Polizia civile dello Stato – affermano i segretari generali Nicola Tanzi (Sap), Donato Capece (Sappe) e Marco Moroni (Sapaf) – non e&#39 certo con le gabbie salariali che si permette alle forze dell&#39ordine di incrementare stipendi che sono ormai al palo da parecchi anni e che non tengono assolutamente conto dei disagi e della particolare attivita&#39 che migliaia di poliziotti appartenenti alle varie amministrazioni svolgono quotidianamente con sacrifici che tra i dipendenti statali non hanno eguali&#39.
Nella maggior parte dei casi, infatti, proseguono i leader della Consulta Sicurezza, &#39gli operatori del nostro comparto sono costretti a lavorare lontano dalle loro case e dalle loro famiglie d&#39origine, obbligati a pagare affitti salati o a contrarre mutui che erodono in maniera consistente, fino al limite della sopportazione, i loro gia&#39 miseri stipendi&#39.

(ANSA) NE 13-AGO-09 12:13

GABBIE SALARIALI: I POLIZIOTTI SONO CONTRARI

Roma, 13 ago. (Adnkronos) – “Gabbie salariali anche per noi? I poliziotti italiani sono totalmente contrari. Piuttosto, per recuperare il potere di acquisto degli stipendi, il Governo provveda a finanziare la specificita&#39 della professione delle Forze dell&#39Ordine e ad avviare presto i tavoli per rinnovare il Contratto, scaduto un anno e mezzo”. Lo afferma la Consulta Sicurezza, costituita dai sindacati autonomi Sap (Polizia di Stato), Sappe (Polizia Penitenziaria) e Sapaf (Corpo Forestale dello Stato).

“Per quanto riguarda gli appartenenti ai Corpi di Polizia civile dello Stato -affermano i segretari generali Nicola Tanzi (Sap), Donato Capece (Sappe) e Marco Moroni (Sapaf)- non e&#39 certo con le gabbie salariali che si permette alle Forze dell&#39Ordine di incrementare stipendi che sono ormai al palo da parecchi anni e che non tengono assolutamente conto dei disagi e della particolare attivita&#39 che migliaia di poliziotti appartenenti alle varie Amministrazioni svolgono quotidianamente con sacrifici che tra i dipendenti statali non hanno eguali”.

“Nella maggior parte dei casi, infatti -proseguono i leader della Consulta Sicurezza- gli operatori del nostro Comparto sono costretti a lavorare lontano dalle loro case e dalle loro famiglie d&#39origine, obbligati a pagare affitti salati o a contrarre mutui che erodono in maniera consistente, fino al limite della sopportazione, i loro gia&#39 miseri stipendi”. (segue)
(Sin/Col/Adnkronos) 13-AGO-09 14:18


GABBIE SALARIALI: I POLIZIOTTI SONO CONTRARI (2)

(Adnkronos) – “La soluzione -ad avviso di Sap, Sappe e Sapaf- non puo&#39 che trovarsi agendo su un doppio binario: quello di dare maggiori risorse alla contrattazione decentrata magari defiscalizzando le spettanze e, soprattutto, quello di finanziare la specificita&#39 delle Forze dell&#39Ordine attribuendo maggiori risorse sullo stipendio tabellare”.

“Altre soluzioni -conclude la Consulta Sicurezza-, peraltro gia&#39 abbandonate in passato perche&#39 ritenute strumenti poco idonei al fine di incrementare il livello stipendiale, non otterrebbero alcun risultato per i poliziotti se non quello di creare minime differenze all&#39interno di una categoria sin troppo bistrattata che si aspetta concreti interventi, alcuni dei quali promessi e non ancora realizzati, riordino delle carriere e finanziamento della specificita&#39, per vedere migliorare effettivamente e senza guerre tra poveri, le proprie condizioni di vita”.


(Sin/Col/Adnkronos) 13-AGO-09 14:36

Il comunicato della Consulta Sicurezza
Read more

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 470 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com