RIUNIONE ODIERNA SUL PROGETTO MERCURIO EXTENDED: LE OSSERVAZIONI E LE PROPOSTE AVANZATE DAL SAP – Sindacato Autonomo di Polizia

RIUNIONE ODIERNA SUL PROGETTO MERCURIO EXTENDED: LE OSSERVAZIONI E LE PROPOSTE AVANZATE DAL SAP

Si è svolta questa mattina presso la sala Giovanni Palatucci del Polo Tuscolano, la riunione per l’esame congiunto concernente il progetto “Mercurio  extended” sistema di connettività multimediale per i...

Si è svolta questa mattina presso la sala Giovanni Palatucci del Polo Tuscolano, la riunione per l’esame congiunto concernente il progetto “Mercurio  extended” sistema di connettività multimediale per i servizi di controllo del territorio.

Nel corso dell’esame, svolto alla presenza del Prefetto MESSINA, questa O.S. ha rilevato che il sistema Mercurio è divenuto oggi uno strumento fondamentale per l’operatore impiegato nei servizi sul territorio, permettendo di effettuare ricerche in alcune banche dati, così da non gravare ulteriormente sulle sale operative, rendendo più immediati gli interventi su strada e di conseguenza trattenendo per il minor tempo possibile le persone sottoposte a controlli di polizia. Questa O.S. entrando nel merito dell’argomento in oggetto ha evidenziato le seguenti criticità:

  • Il numero dei tablet è insufficiente in molti uffici e in molti casi le batterie sono ormai esauste, elemento che ne compromette l’autonomia.
  • Molti veicoli non sono cablati con il sistema Mercurio e risultano privi della relativa telecamera e, quando presente, il supporto della stessa genera spesso vibrazioni e rumori particolarmente fastidiosi per gli occupanti dei veicoli; numerosi veicoli non hanno nemmeno il supporto del tablet al cruscotto, alcuni veicoli che ne sono dotati hanno il supporto deformato che non permette il fissaggio, nonostante alcuni di essi siano stati già sostituiti nel tempo. In aggiunta abbiamo segnalato che i pochi veicoli attualmente dotati di telecamera presentano la problematica della scarsa fruibilità in ordine alla visibilità in capo all’autista a causa del posizionamento della stessa, ossia all’interno dell’abitacolo in luogo adiacente allo specchietto centrale retrovisore. Tale posizionamento non risulta comunque funzionale né sicuro, anche in relazione alle funzioni dell’airbag in caso di attivazione dello stesso.
  • Abbiamo evidenziato la necessità di non utilizzare le immagini trasmesse dal sistema Mercurio per procedimenti amministrativi (procedimenti disciplinari).
  • È stata ribadita l’importanza di effettuare dei crash test onde valutare potenziali situazioni di pericolo per gli operatori, vista la posizione della telecamera all’interno dell’abitacolo.
  • Vi è la necessità di prevedere e fornire agli operatori apposite custodie per preservare l’integrità dei tablet, nonché dei relativi cavi di alimentazione, specie per i tablet con le batterie non più performanti e che costringono gli operatori a utilizzare cavi di alimentazione personali per permetterne l’utilizzo durante l’intero turno di servizio. A titolo esemplificativo si evidenzia la criticità sofferta dal personale in servizio presso i Reparti Prevenzione Crimine aggregati e sforniti sia di cavo di alimentazione sia di adattatore di rete. Abbiamo ricordato che nelle prime frasi di distribuzione del sistema mercurio furono acquistati parecchi accessori quali tastiere senza fili e stampanti, senza che questi fossero distribuiti tra gli operatori.

Nella stessa riunione, il Sap ha avanzato alcune proposte:

  • Potrebbero essere apportate alcune migliorie a livello software: si potrebbe implementare l’accesso al MIPG Web e l’installazione di applicazioni utili alla consultazione dei vari codici, tra questi, il codice penale e quello di procedura penale e soprattutto un prontuario aggiornato del Codice della Strada.
  • Si dovrebbe creare la modulistica (editabile) dei vari atti in maniera che essa sia uniforme in tutto il territorio nazionale e renderla disponibile sia da postazione fissa che dallo stesso tablet.

Abbiamo infine segnalato che tutti i veicoli sono dotati dei sistemi radio UHF e Tetra, occupando gran parte del bagagliaio, pertanto abbiamo proposto al Dipartimento di valutare la rimozione dei sistemi radio UHF sostituendola con modulo per ricaricare la portatile del sistema Tetra.

Il Direttore ha ascoltato con attenzione le nostre richieste, dichiarando che verrà pubblicata una nuova circolare guida del sistema mercurio. Nel mese di luglio si svolgerà una nuova riunione con le OO.SS. Resta inteso che nel frattempo proseguirà la sperimentazione e che si procederà con l’installazione nelle nuove autovetture di telecamere del sistema Mercurio.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 935 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com