RITARDI NELL’EROGAZIONE DELLA PENSIONE PER I COLLEGHI RECENTEMENTE IN QUIESCENZA: NOTA DEL SAP AL CAPO DELLA POLIZIA – Sindacato Autonomo di Polizia

RITARDI NELL’EROGAZIONE DELLA PENSIONE PER I COLLEGHI RECENTEMENTE IN QUIESCENZA: NOTA DEL SAP AL CAPO DELLA POLIZIA

Arrivano numerose segnalazioni, soprattutto in realtà territoriali come quella romana e foggiana, di ritardi nell’erogazione della pensione per i poliziotti recentemente in quiescenza, in violazione del principio della continuità....

Arrivano numerose segnalazioni, soprattutto in realtà territoriali come quella romana e foggiana, di ritardi nell’erogazione della pensione per i poliziotti recentemente in quiescenza, in violazione del principio della continuità. In alcuni casi i ritardi superano gli otto mesi, comportando con tutta evidenza dei gravissimi danni per i colleghi. Come noto, atteso che la presentazione della domanda di pensione telematica all’INPS deve avvenire almeno 6 mesi prima della prevista decorrenza per consentire all’Ente previdenziale di erogare il trattamento pensionistico senza soluzione di continuità con l’ultimo stipendio percepito, appare evidente che taluni uffici non abbiano adempiuto a ciò entro le congrue tempistiche. Per tale motivo abbiamo inviato una nota al Capo della Polizia affinché predisponga un intervento atto a risolvere tale problematica.

 

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 2.308 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com