RETRODATAZIONE SOVRINTENDENTI PROMOSSI PER MERITO STRAORDINARIO – INCONTRO AL DIPARTIMENTO DELLA P.S. – Sindacato Autonomo di Polizia

RETRODATAZIONE SOVRINTENDENTI PROMOSSI PER MERITO STRAORDINARIO – INCONTRO AL DIPARTIMENTO DELLA P.S.

Si è svolto nella modalità della videoconferenza un incontro con il Direttore della Direzione Centrale per gli Affari Generali e le Politiche del Personale della Polizia di Stato, Prefetto Giuseppe...
retrodatazione promozione per merito straordinario

Si è svolto nella modalità della videoconferenza un incontro con il Direttore della Direzione Centrale per gli Affari Generali e le Politiche del Personale della Polizia di Stato, Prefetto Giuseppe Scandone, il Direttore del Servizio Sovrintendenti, Assistenti e Agenti, Dir. Sup. Tiziana Terribile e il P.D. Massimo Ucci Direttore Sezione Stato Giuridico.

Nell’incontro sono state fornite le indicazioni su come l’Amministrazione intenderà procedere per effettuare la prevista retrodatazione, come sancito dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 224 del 7 ottobre 2020.

Per quanto riguarda la decorrenza giuridica, verrà riconosciuta la prima data utile prevista dal primo concorso bandito successivamente alla promozione per merito straordinario, dopodiché sarà effettuata la dovuta ricostruzione di carriera.

Ad esempio, per una promozione per merito straordinario con decorrenza 2009 il primo concorso utile bandito è stato nel 2013 per 7563 posti relativamente alle annualità 2004-2012, pertanto la retrodatazione verrà effettuata con rifermento alla prima annualità utile, ossia 2004 e perciò decorrenza giuridica 01.01.2005.

In merito agli effetti economici, onde evitare eventuali controversie, l’Amministrazione proporrà uno specifico quesito al Consiglio di Stato affinché siano rivisti gli effetti economici per tutto il periodo in cui effettivamente è stata svolta la funzione nel Ruolo dei Sovrintendenti.

Con forza abbiamo chiesto all’Amministrazione che gli effetti della ricostruzione vengano valutati  anche riguardo ai concorsi banditi sia per un’adeguata valorizzazione della nuova qualifica e sia per la possibilità  di partecipare alla riserva di posti per i Sovrintendenti Capo, poiché tale condizione consente il mantenimento della sede in caso di promozione a Vice Ispettore. L’Amministrazione si è riservata di individuare soluzioni utili che provvedrà a comunicare.

Si prevede che i decreti di ricostruzione possano essere pronti entro qualche mese.

Il notevole impegno profuso da questa Organizzazione Sindacale per raggiungere questo importante risultato sta dando gli effetti sperati, atteso che sarà comunque necessario continuare a seguire tutto il percorso.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 1.599 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com