Postale e Speciale: razionalizzazioni sbagliate. – Sindacato Autonomo di Polizia

Postale e Speciale: razionalizzazioni sbagliate.

Le razionalizzazioni ancora una volta rischiano di rendere il lavoro dei nostri colleghi difficile e aberrante. Ecco perché abbiamo scritto al Capo della Polizia, il prefetto Gabrielli, per metterlo...
Le razionalizzazioni ancora una volta rischiano di rendere il lavoro dei nostri colleghi difficile e aberrante. Ecco perché abbiamo scritto al Capo della Polizia, il prefetto Gabrielli, per metterlo al corrente di una questione che ci sta particolarmente a cuore: i tagli alla sicurezza che nelle logiche della spending review, stanno comportando l’ipotesi di chiusura di circa 267 uffici di polizia, di cui 67 della Polfer. Va da sé che gli effetti sarebbero destabilizzanti, tanto per i servizi di carattere essenziale, quanto per la collettività. E non solo: la chiusura di tali strutture, per il fine di recuperare solamente qualche uomo, tra l’altro a spese logistiche caricate sulle aziende private (come Poste Italiane o FS), è di per sé insensata, soprattutto se appare sempre più evidente e sotto gli occhi di tutta l’opinione pubblica, l’importanza della presenza sul territorio di personale specializzato e qualificato nelle indagini informatiche appartenente alla specialità Polizia Postale e delle Comunicazioni. Soprattutto nella lotta al terrorismo: il fondamentalismo islamico, infatti, utilizza la rete! Abbiamo chiesto dunque di razionalizzare dove si rende necessario, ma di implementare il servizio, anche per valorizzare e motivare tutti i colleghi dei reparti in questione, nel migliore dei modi. Per i cittadini, soprattutto!

Lettera al Capo della Polizia
Read more

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 378 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com