PIROLA (SAP MILANO): NEI COMMISSARIATI I TASER CI SONO MA VENGONO LASCIATI NEL CASSETTO. ASSURDO!

PIROLA (SAP MILANO): NEI COMMISSARIATI I TASER CI SONO MA VENGONO LASCIATI NEL CASSETTO. ASSURDO!

«Spiace constatare che i quattro Commissariati di P.S. distaccati della Questura di Milano, pur essendone dotati, non hanno ancora mai distribuito ai propri operatori l’arma ad impulsi elettrici “Taser...

«Spiace constatare che i quattro Commissariati di P.S. distaccati della Questura di Milano, pur essendone dotati, non hanno ancora mai distribuito ai propri operatori l’arma ad impulsi elettrici “Taser mod. X2”. Abbiamo appreso che a suo tempo la fornitura è stata realizzata, che i colleghi — di pattuglia – sono stati debitamente formati eppure gli stessi non possono avvalersi di questo prezioso strumento. Infatti, dopo una positiva sperimentazione, dal 14 marzo 2022 Milano ed altri importanti capoluoghi di provincia hanno finalmente potuto apprezzare in pieno le potenzialità, specialmente in termini di deterrenza, del “Taser” e molteplici sono gli episodi di cronaca dove i Poliziotti, senza alcuna colluttazione, sono riusciti a vincere la resistenza dell’esagitato di turno. Dobbiamo precisare che proprio nelle zone di competenza dei Commissariati distaccati sono più problematici, per via delle distanze, gli interventi di ausilio delle altre “Volanti” , motivo in più per non lasciare i colleghi sprovvisti del “Taser”. In un periodo, come quello attuale, dove anche il sig. Brumotti ha evidenziato che il sistema “controllo del territorio” mostra sovente le proprie falle, risultano davvero incomprensibili queste scelte dei vertici della Questura milanese. Auspichiamo che si possa risolvere in tempi brevi la questione, in fondo basta solo aprire un cassetto!», così recita il Comunicato stampa del Sap, Sindacato Autonomo Polizia, a firma del Segretario provinciale Massimiliano Pirola.

«Lasciare i poliziotti in balia dei malviventi, senza pistola a impulsi elettrici per difendersi, è una scelta rischiosa, incomprensibile e che ha dell’assurdo. Mi auguro che il ministro dell’Interno, Lamorgese, alla quale ho trasmesso un fonogramma con una richiesta di chiarimenti in merito, risponda, spiegando il motivo della grave mancanza e intervenendo», commenta l’assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in merito alla notizia della mancata distribuzione del taser agli agenti di Polizia di Stato nei quattro commissariati distaccati della Questura di Milano.

image_pdfSCARICA IN PDFimage_printSTAMPA

Letta 775 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi