Pensioni: SAP, Siulp, Ugl e Consap incontrano il Sottosegretario De Stefano – Sindacato Autonomo di Polizia

Pensioni: SAP, Siulp, Ugl e Consap incontrano il Sottosegretario De Stefano

SAP, Siulp, Ugl e Consap hanno incontrato il Sottosegretario all’ Interno Carlo De Stefano nella giornata del 4 aprile. Allo stesso hanno rappresentato, nel merito, lo stato di forte...
SAP, Siulp, Ugl e Consap hanno incontrato il Sottosegretario all’ Interno Carlo De Stefano nella giornata del 4 aprile.

Allo stesso hanno rappresentato, nel merito, lo stato di forte tensione e malessere presente nella categoria a seguito della comunicazione dei contenuti dello schema di regolamento consegnato nella giornata di ieri dai Tecnici del Ministero del Lavoro alle Amministrazioni del Comparto e stigmatizzato il metodo utilizzato considerato oltremodo arrogante e lesivo della dignita’ professionale degli operatori.

Nell’ occasione, i sindacati di Polizia rappresentativi della stragrande maggioranza del personale hanno altresi’ evidenziato come si sia ancora in attesa della convocazione in sede politica delle Rappresentanze dei Comparti sicurezza difesa e soccorso pubblico da parte del Ministro Fornero che pure aveva assunto un formale impegno in tal senso a seguito della manifestazione tenutasi il 13 marzo decorso.

E’ stato altresi’ sottolineato come molti dei contenuti del citato schema siano ben al di la’ dei limiti  previsti dalla delega legislativa rilasciata in materia al Governo e suscitino per ciò stesso dubbi di legittimita’.

Inoltre, e’ stato denunciato come nella malaugurata ipotesi in cui i contenuti dell’ emanando regolamento di armonizzazione previdenziale corrispondessero allo schema consegnato alle Amministrazioni dai tecnici dei Ministeri dell’ Economia e del Lavoro, risulterebbe del tutto vanificato il principio della specificita’ che assurgerebbe a mera limitazione dei diritti degli operatori dei Comparti, senza alcun riconoscimento sostanziale in termini di peculiarità lavorativa.

Detta impostazione viene giudicata gravemente offensiva della dignita’ professionale degli operatori della sicurezza, difesa e soccorso pubblico e rischia di creare seri problemi alla funzionalita’ degli apparati ed alle garanzie di sicurezza dei cittadini sotto il profilo della tutela delle fondamentali liberta’.

Per queste ragioni SAP, Siulp, Ugl e Consap, nel denunciare il silenzio assordante del Ministero dell’ Interno registrato in questi giorni, hanno espressamente formulato una richiesta di impegno al Ministro sollecitando una iniziativa risolutiva che sia anche espressione dell’ assunzione di una responsabilita’ in ordine alle esigenze dei comparti nell’ interesse della societa’ civile  e di tutti gli operatori della sicurezza, difesa e soccorso Pubblico.

In attesa dei possibili, futuri sviluppi, nel ribadire lo stato di agitazione SAP, Siulp, Ugl e Consap hanno annunciato forme di mobilitazione ed azioni a tutela dei colleghi in tutte le forme possibili.


Read more


image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 277 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com