1

ON. TONELLI (LEGA): “SURREALE CHE FORZE ORDINE LAVORINO RISCHIANDO PROCEDIMENTO PENALE”

ADN1463 7 CRO 0 ADN CRO NAZ
ROMA: TONELLI (LEGA), ‘SURREALE CHE FORZE ORDINE LAVORINO RISCHIANDO PROCEDIMENTO PENALE’ =
Roma, 22 giu. (Adnkronos) – ”Il sistema giudiziario italiano, accompagnato all’obbligatorietà dell’azione penale, porta a degli effetti che sono assolutamente ingiusti e irragionevoli, per non dire
surreali”. Lo dice Gianni Tonelli, esponente della Lega e segretario generale aggiunto del Sap (Sindacato Autonomo di Polizia).
”Ogni volta che un poliziotto o un appartenente alle forze dell’ordine utilizza i mezzi di coazione fisica o le armi – prosegue Tonelli – potenzialmente si espone a un procedimento penale. Poiché
questi poi chiaramente determina degli effetti, la magistratura interviene per stabilire se il comportamento è stato legittimo o meno, mediante un’indagine di carattere penale che escluda l’eccesso colposo nelle cause di giustificazione. Il problema è uno, i poliziotti e le forze dell’ordine lavorano con la metà del cielo negativa. E’ quindi chiaro che vi è un numero elevatissimo di uomini in divisa che sono nella condizione di essere sottoposti a procedimento penale. Questo è assolutamente surreale, non si può lavorare per essere sottoposti a procedimento penale”. (segue)
(Sod/Adnkronos)
ISSN 2465 – 1222
22-GIU-21 17:21
NNNN

 

ADN1464 7 CRO 0 ADN CRO NAZ
ROMA: TONELLI (LEGA), ‘SURREALE CHE FORZE ORDINE LAVORINO RISCHIANDO PROCEDIMENTO PENALE’ (2) =
(Adnkronos) – ”Per assurdo quando un poliziotto opera bene come nel caso della Stazione Termini, salva la vita a qualcuno, tutela l’ordine e la sicurezza pubblica, la legalità e salvaguardia i cittadini, si
trova sotto processo – aggiunge – E’ chiaro che questa legge va cambiata perché se da una parte è vero che si accede alle garanzie difensive, nominando un legale o consulenti tecnici di parte per
essere protagonista del procedimento, dall’altra parte è profondamente ingiusto perché deve anticipare le spese con le proprie capacità economiche che oggettivamente risultano essere scarse. Allora cosa si deve fare? Quello che ho proposto nel disegno di legge per le garanzie funzionali delle Forze dell’Ordine, ossia l’Amministrazione in nome e per conto dello Stato deve surrogare il dipendente fino a quanto eventualmente non viene esercitata l’azione penale con il rinvio a
giudizio. Nella fase delle indagini preliminari il poliziotto deve essere sostituito dalla sua amministrazione che dovrà tutelare la sua posizione”.
(Sod/Adnkronos)
ISSN 2465 – 1222
22-GIU-21 17:21
NNNN
*************