Noi non siamo cittadini di serie B! (lanci agenzia stampa ADNKRONOS) – Sindacato Autonomo di Polizia

Noi non siamo cittadini di serie B! (lanci agenzia stampa ADNKRONOS)

SICUREZZA: SAP ACCUSA, PER GOVERNO POLIZIOTTI CITTADINI DI SERIE B RINVIATO DPCM COMPARTO, ESCLUSI DA CONVOCAZIONE PARTI SOCIALI SU CRISI Roma, 6 ago. – (Adnkronos) – “L’esclusione dei sindacati...
SICUREZZA: SAP ACCUSA, PER GOVERNO POLIZIOTTI CITTADINI DI SERIE B
RINVIATO DPCM COMPARTO, ESCLUSI DA CONVOCAZIONE PARTI SOCIALI SU CRISI

Roma, 6 ago. – (Adnkronos) – “L’esclusione dei sindacati e delle rappresentanze dei comparti sicurezza, difesa e soccorso pubblico dalla recente convocazione delle parti sociali a Palazzo Chigi e l’ennesimo rinvio dell’approvazione del Dpcm relativo alle nostre funzioni da parte del Consiglio dei ministri sono la conferma che la maggioranza di centrodestra e il Governo considerano i poliziotti cittadini di serie B. Per questo siamo mobilitati anche ad agosto”. E’ quanto afferma Nicola Tanzi, segretario generale del sindacato di polizia Sap.

“Ci chiediamo, avendo ormai da tempo rinunciato a capire questa classe politica sempre piu’ autoreferenziale e sempre piu’ distinta e distante dai problemi reali del Paese – sottolinea il sindacalista – se abbia senso per un governo che in Europa e’ definito ‘conservatore’ rinunciare in maniera pressoche’ totale al consenso delle donne e degli uomini in divisa, in un momento in cui per altro si fanno forti le prime avvisaglie di un malcontento sociale figlio del disastro economico di questi anni”. (segue) (Sin/Zn/Adnkronos) 06-AGO-11 09:02

SICUREZZA: SAP ACCUSA, PER GOVERNO POLIZIOTTI CITTADINI DI SERIE B (2)
(Adnkronos) – “La specificita’ della nostra professione – prosegue Tanzi – approvata per legge lo scorso anno dopo una trentennale battaglia del sindacato autonomo, ad oggi e’ ancora lettera morta. Cosa possiamo aspettarci – chiede – da un esecutivo che non e’ in grado o non vuole rispettare neppure le norme approvate dalla propria maggioranza? I poliziotti italiani e le organizzazioni piu’ responsabili sono consapevoli della gravita’ della situazione economica e, con senso dello Stato, hanno accettato sacrifici importanti negli ultimi tre anni. Ma sui diritti acquisiti non intendiamo fare passi indietro – conclude – e siamo pronti ad una dura battaglia in tutte le sedi per far valere le nostre sacrosante ragioni”.

(Sin/Zn/Adnkronos) 06-AGO-11 09:12


Read more


image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 469 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com