Manovra, 160 milioni di euro solo primo passo: “avviso” SAP al sig. Tremonti – Sindacato Autonomo di Polizia

Manovra, 160 milioni di euro solo primo passo: “avviso” SAP al sig. Tremonti

MANOVRA: SAP; 160 MLN NON BASTANO, TESTO ANCORA DA MODIFICARE (ANSA) – ROMA, 11 LUG – Il fondo di 160 milioni istituito dal governo per il comparto sicurezza –...
MANOVRA: SAP; 160 MLN NON BASTANO, TESTO ANCORA DA MODIFICARE

(ANSA) – ROMA, 11 LUG – Il fondo di 160 milioni istituito dal governo per il comparto sicurezza – grazie &#39alle pressioni del Sap e dei sindacati di polizia che hanno convinto il signor Tremonti ad aprire i cordoni della borsa&#39 – &#39non basta&#39: la manovra economica va ancora modificata nella parte che riguarda le forze di polizia. E&#39 quanto afferma il segretario del Sindacato autonomo di polizia Nicola Tanzi, sottolineando che le organizzazioni sindacali non escludono di inasprire la mobilitazione dell&#39intero comparto.
Serve da parte del governo un &#39ultimo, fondamentale sforzo per modificare gli effetti dell&#39articolo 9, comma 1, della manovra – dice Tanzi – Si tratta del passaggio relativo agli assegni di funzione, al trattamento economico da ispettore superiore dopo 10 anni di permanenza nella qualifica di ispettore capo e al trattamento economico di fine rapporto&#39. Si tratta di modifiche &#39fondamentali&#39 ribadisce il Sap, che determineranno &#39l&#39acuirsi o meno dello stato di mobilitazione dell&#39intero comparto sicurezza: siamo pronti a mettere in campo ogni forma di protesta e dissenso possibile, pur sempre legittima, per difendere i diritti del personale in divisa&#39. (ANSA) GUI 11-LUG-10 16:28

MANOVRA: SAP A TREMONTI, 160 MILIONI NON BASTANO

(AGI) – Roma, 11 lug. – “Le pressioni del Sap e dei maggiori sindacati di Polizia hanno convinto Tremonti ad aprire i cordoni della borsa, tenuta fino ad oggi particolarmente stretta per quel che riguarda il Comparto Sicurezza. In questa chiave va letta la proposta governativa di istituire un fondo pari a 160 milioni di euro. Ma occorre un ultimo, fondamentale sforzo. Per questo stiamo lavorando a stretto contatto con parlamentari di maggioranza ed opposizione per modificare gli effetti dell&#39articolo 9, comma 1, del decreto contenente la manovra finanziaria integrativa”.
E&#39 quanto afferma Nicola Tanzi, segretario generale del Sap, il sindacato autonomo di polizia, nell&#39editoriale dell&#39 house organ &#39Sapflash&#39, in distribuzione da domani, lunedi&#39 12 luglio, presso questure, commissariati, reparti ed uffici in tutta Italia.
“Resta un fondamentale passaggio da portare avanti per le forze di polizia – dice Tanzi -, quello relativo agli assegni di funzione, al trattamento economico da ispettore superiore dopo 10 anni di permanenza nella qualifica di ispettore capo e al trattamento economico di fine rapporto. Lo slittamento a giovedi&#39 15 luglio della discussione al Senato della manovra, frutto anche delle nostre pressioni, permettera&#39 alla Commissione Bilancio, che sta vagliando le ulteriori proposte di modifica, di avere qualche giorno in piu&#39 per &#39meditare&#39 e inserire le opportune soluzioni emendative, che dovranno tradursi nel cosiddetto maxiemendamento”.
“E&#39 questo un fondamentale momento di verita&#39 – conclude il segretario generale del Sap – che determinera&#39 l&#39acuirsi o meno dello stato di mobilitazione del Sap, dei maggiori sindacati di Polizia e dell&#39intero Comparto Sicurezza, pronti a mettere in campo ogni forma di protesta e dissenso possibile, pur sempre legittima, per difendere i diritti del personale in divisa”. (AGI) Vim 111442 LUG 10

Apcom-Manovra/ Sap pronto a nuova mobilitazione comparto sicurezza
I 160 milioni non bastano: ancora uno sforzo o protesta si acuira&#39

Roma, 11 lug. (Apcom) – Possibile una nuova mobilitazione del comparto sicurezza contro la manovra economica del Governo. “Le pressioni del Sap e dei maggiori sindacati di Polizia hanno convinto il signor Tremonti – afferma Nicola Tanzi, segretario generale del Sap, il sindacato autonomo di polizia – ad aprire i cordoni della borsa, tenuta fino ad oggi particolarmente stretta per quel che riguarda il Comparto Sicurezza. In questa chiave va letta la proposta governativa di istituire un fondo pari a 160 milioni di euro. Ma occorre un ultimo, fondamentale sforzo. Per questo stiamo lavorando a stretto contatto con parlamentari di maggioranza ed opposizione per modificare gli effetti dell`articolo 9, comma 1, del decreto contenente la manovra finanziaria integrativa”.

“Resta un fondamentale passaggio da portare avanti per le forze di polizia – dice Tanzi -, quello relativo agli assegni di funzione, al trattamento economico da ispettore superiore dopo 10 anni di permanenza nella qualifica di ispettore capo e al trattamento economico di fine rapporto. Lo slittamento a giovedi&#39 15 luglio della discussione al Senato della manovra, frutto anche delle nostre pressioni, permettera&#39 alla Commissione Bilancio, che sta vagliando le ulteriori proposte di modifica, di avere qualche giorno in piu&#39 per &#39meditare&#39 e inserire le opportune soluzioni emendative, che dovranno tradursi nel cosiddetto maxiemendamento”.

“E&#39 questo un fondamentale momento di verita&#39 – conclude il segretario generale del Sap – che determinera&#39 l&#39acuirsi o meno dello stato di mobilitazione del Sap, dei maggiori sindacati di Polizia e dell&#39intero Comparto Sicurezza, pronti a mettere in campo ogni forma di protesta e dissenso possibile, pur sempre legittima, per difendere i diritti del personale in divisa”.
Red/Pol 111449 lug 10

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 419 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com