Legge di Stabilità, Alfano bocciato in matematica – Sindacato Autonomo di Polizia

Legge di Stabilità, Alfano bocciato in matematica

Manovra: Sap; Alfano mente, a forze polizia 65 euro mese ZCZC2102/SXA XCI77804_SXA_QBXB R ECO S0A QBXB Manovra: Sap; Alfano mente, a forze polizia 65 euro mese (ANSA) – ROMA,...
Manovra: Sap; Alfano mente, a forze polizia 65 euro mese

ZCZC2102/SXA XCI77804_SXA_QBXB R ECO S0A QBXB Manovra: Sap; Alfano mente, a forze polizia 65 euro mese

(ANSA) – ROMA, 19 OTT – Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ”
mente spudoratamente”
sugli aumenti

previsti dalla legge di stabilita’ per il personale delle forze di polizia. Lo afferma il segretario del

Sap Gianni Tonelli sottolineando che per un agente l’aumento sara’ di 65 euro netti al mese e non di 133

come sostenuto dal titolare del Viminale. ”
Dal Ministro dell’Interno ci saremmo aspettati maggiori serieta’

e correttezza nei confronti dei suoi uomini. O almeno – dice Tonelli -, vista la carica che ricopre,

una maggiore capacita’ di saper fare di conto o di avere al suo fianco uno staff adeguato che gli eviti gaffes.

Sarebbe ora di smetterla con la propaganda politica e lasciare il posto alla concretezza e alla verita’”
.

Dunque, secondo il Sap, ”
Alfano mente spudoratamente quando sostiene che i poliziotti (50mila, ha dichiarato lui,

mentre sono almeno il doppio), riceveranno una cifra netta annuale pari a 1729? che si traduce, dividendola per 13 mensilita’,

in 133? netti”
.

Infatti ”
subito dopo il Ministro sottolinea che i poliziotti riceveranno una cifra lorda mensile pari a 183euro.

Ebbene: 183 euro, al netto delle trattenute pari al 60,2% (lordo amministrazione composto da: Inps 24,2% + Irap 8,50% +

Fondo Credito 0,35% + Irpef 27% minima), lasciano sul campo una cifra media netta di 73,2? che corrisponde, considerando

la forbice tra le varie qualifiche, la rivalutazione dell’accessorio (notturni, festivi, reperibilita’ e indennita’ varie)

e il finanziamento della nuova parte normativa, proprio alla cifra indicata dal Sap: un agente ricevera’ un netto mensile

di circa 65,42?, cifra ben lontana dai 133? netti indicati dal ministro”
. ”
Invece di fare proclami, e per avvalorare le sue

tesi – conclude Tonelli – Alfano provveda a pubblicare gli stralci della legge di Stabilita’ alla base delle quali ha costruito

le sue affermazioni”
.(ANSA).

COM-GUI 19-OTT-16 16:43 NNNN

L. BILANCIO. TONELLI (SAP): ALFANO BOCCIATO IN MATEMATICA A FORZE ORDINE 65 EURO NETTI MEDI AL MESE (DIRE)
Roma, 19 ott. –


Dal Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ci saremmo aspettati maggiori serieta’ e correttezza nei confronti dei suoi uomini.

O almeno, vista la carica che ricopre, una maggiore capacita’ di saper fare di conto o di avere al suo fianco uno staff

adeguato che gli eviti gaffes”
.

Cosi’ in una nota Gianni TONELLI, segretario generale del Sap, il sindacato autonomo di Polizia, commenta le dichiarazioni

di Alfano circa gli annunciati aumenti per gli operatori del comparto sicurezza nella Legge di Stabilita’.


Sarebbe ora di smetterla con la propaganda politica, a suon di spot e slogan, e lasciare il posto alla concretezza e alla verita’,

evitando i giochi di parole o il lancio cifre a caso, in contraddizione tra loro e inconciliabili, che illudono i professionisti

della sicurezza”
continua il segretario generale, secondo cui ”
Alfano mente spudoratamente quando sostiene che i poliziotti

(50mila, ha dichiarato lui, mentre sono almeno il doppio), riceveranno una cifra netta annuale pari a 1729 euro che si traduce,

dividendola per 13 mensilita’, in 133€ netti”
. ”
Saremmo i primi- continua TONELLI- ad accogliere con piacere una simile ipotesi.

Peccato pero’ che il Ministro, continuando a giocare con le parole, sottolinea subito dopo che i poliziotti riceveranno una cifra lorda

mensile pari a 183euro. Ebbene: 183 euro, al netto delle trattenute pari al 60,2% (lordo amministrazione composto da: INPS 24,2% + IRAP 8,50% +

Fondo Credito 0,35% + IRPEF 27% minima), lasciano sul campo una cifra media netta di 73,2 euro che corrisponde, considerando la forbice tra

le varie qualifiche, la rivalutazione dell’accessorio (notturni, festivi, reperibilita’ e indennita’ varie) e il finanziamento della nuova

parte normativa, proprio alla cifra indicata dal Sap: un agente ricevera’ un netto mensile di circa 65,42 euro,

cifra ben lontana dai 133 euro netti indicati dal Ministro!”
. ”
Malafede o incompetenza? In entrambi i casi le

dichiarazioni di Alfano sono gravissime. Non si fa propaganda politica sulla pelle del popolo delle divise, che

ogni giorno rischia la vita per servire lo Stato.

Invece di fare proclami, e per avvalorare le sue tesi, Alfano provveda a pubblicare gli stralci della Legge di Stabilita’

alla base delle quali ha costruito le sue affermazioni. Questi improvvidi interventi, una forma di ‘captatio votis’ in piena regola

in vista del referendum del 4 dicembre, potrebbero innescare polemiche in tutto il pubblico impiego e una forte disaffezione verso

l’esecutivo, specialmente in un momento in cui la consultazione decidera’ il futuro del Paese e, probabilmente, dello stesso governo”

conclude TONELLI.

(Com/Vid/ Dire) 10:50 19-10-16 NNNN

< style=" margin-top:20px" >

L. Bilancio, Tonelli (Sap): Alfano bocciato in matematica, a Forze dell’Ordine 65 euro netti medi al mese

(AGENPARL) – Roma, 19 ott 2016 – ”
Dal Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ci saremmo aspettati maggiori serieta’ e correttezza

nei confronti dei suoi uomini.

O almeno, vista la carica che ricopre, una maggiore capacita’ di saper fare di conto o di avere

al suo fianco uno staff adeguato che gli eviti gaffes”
. Cosi’ in una nota Gianni Tonelli, segretario generale del Sap, il sindacato

autonomo di Polizia, commenta le dichiarazioni di Alfano circa gli annunciati aumenti per gli operatori del comparto sicurezza nella

Legge di Stabilita’.


Sarebbe ora di smetterla con la propaganda politica, a suon di spot e slogan, e lasciare il posto alla

concretezza e alla verità, evitando i giochi di parole o il lancio cifre a caso, in contraddizione tra loro e inconciliabili,

che illudono i professionisti della sicurezza” continua il segretario generale, secondo cui ”
Alfano mente spudoratamente quando

sostiene che i poliziotti (50mila, ha dichiarato lui, mentre sono almeno il doppio), riceveranno una cifra netta annuale pari a

1729€ che si traduce, dividendola per 13 mensilità, in 133€ netti”
. ”
Saremmo i primi – continua Tonelli – ad accogliere con piacere

una simile ipotesi.

Peccato pero’ che il Ministro, continuando a giocare con le parole, sottolinea subito dopo che i poliziotti

riceveranno una cifra lorda mensile pari a 183euro.

Ebbene: 183 euro, al netto delle trattenute pari al 60,2% (lordo amministrazione

composto da: INPS 24,2% + IRAP 8,50% + Fondo Credito 0,35% + IRPEF 27% minima), lasciano sul campo una cifra media netta di

73,2€ che corrisponde, considerando la forbice tra le varie qualifiche, la rivalutazione dell’accessorio (notturni, festivi,

reperibilita’ e indennità varie) e il finanziamento della nuova parte normativa, proprio alla cifra indicata dal Sap: un agente

ricevera’ un netto mensile di circa 65,42€, cifra ben lontana dai 133€ netti indicati dal Ministro!”
.


Malafede o incompetenza? In entrambi i casi le dichiarazioni di Alfano sono gravissime.

Non si fa propaganda politica

sulla pelle del popolo delle divise, che ogni giorno rischia la vita per servire lo Stato. Invece di fare proclami, e

per avvalorare le sue tesi, Alfano provveda a pubblicare gli stralci della Legge di Stabilita’ alla base delle quali ha

costruito le sue affermazioni. Questi improvvidi interventi, una forma di ‘captatio votis’

in piena regola in vista del referendum del 4 dicembre, potrebbero innescare polemiche in tutto il pubblico impiego e una

forte disaffezione verso l’esecutivo, specialmente in un momento in cui la consultazione deciderà il futuro del Paese e,

probabilmente, dello stesso governo”
conclude Gianni Tonelli.

< class=" margin-top:20px" >

Manovra: Cirielli, bugie Alfano mortificano forze ordine

ZCZC0489/SXA XPP75662_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Manovra: Cirielli, bugie Alfano mortificano forze ordine (ANSA) –

ROMA, 19 OTT – ”
Invece di fare i soliti proclami, ci saremmo aspettati dal ministro Alfano piu’ serieta’

e soprattutto maggiore rispetto nei confronti degli appartenenti al comparto sicurezza. Snocciolare cifre

sbagliate sugli aumenti previsti nella Legge di Stabilita’ per le nostre Forze dell’Ordine, come denunciato

anche dal Sap, e’ l’ennesima mortificazione per quanti ogni giorno difendono e garantiscono la nostra liberta’ e sicurezza”
.

E’ quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale. ”
Ci auguriamo, pertanto – aggiunge –

che il presidente Renzi voglia fare chiarezza e rimediare agli errori e alle insufficienze del ministro del suo esecutivo.

Le nostre donne e i nostri uomini in divisa meritano verita’ e innanzitutto piu’ rispetto”
. PDA 19-OTT-16 14:48 NNNN

Scarica il volantino Siulp

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 631 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com