La mobilitazione del SAP riparte da Catania (FOTO e lancio ANSA) – Sindacato Autonomo di Polizia

La mobilitazione del SAP riparte da Catania (FOTO e lancio ANSA)

La mobilitazione del SAP contro i tagli alla sicurezza e contro il mancato rispetto degli impegni presi riparte da Catania dove oggi, 28 febbraio, le principali organizzazioni riunite nel...
La mobilitazione del SAP contro i tagli alla sicurezza e contro il mancato rispetto degli impegni presi riparte da Catania dove oggi, 28 febbraio, le principali organizzazioni riunite nel “Cartello” hanno protestato durante la visita del ministro dell’Interno. Tagli che incidono pesantemente sul personale, soprattutto a causa del tetto retributivo e del mancato finanziamento del fondo perequativo, e che in Sicilia – per via dell’emergenza immigrati – rischiano di rendere esplosiva la situazione. La mobilitazione prosegue, da Catania ad Arcore!!!

POLIZIA: SINDACATI A MARONI, BASTA PROPAGANDA
(ANSA) – CATANIA, 28 FEB – Stamane a Catania, in occasione della visita nella Prefettura di Catania del ministro dell’Interno Roberto Maroni, i sindacati di polizia Siulp, Sap, Siap, Silp Cgil, Ugl Polizia e Coisp del capoluogo etneo stanno effettuando un volantinaggio nei pressi della Prefettura per protestare contro i tagli alla sicurezza.
”Signor ministro – e’ scritto nel volantino – i poliziotti non vogliono piu’ essere presi in giro con false promesse. Dia fine alla propaganda e passi a fatti concreti”.
”Il Governo Berlusconi – si legge ancora nel volantino – volta le spalle alla sicurezza dei cittadini siciliani e si preoccupa di cristallizzare i nuovi migranti nella terra di Sicilia con l’apertura a Mineo dell’unico Centro di accoglienza per rifugiati in Italia”.
”A causa del blocco individuale del reddito voluto dalla legge finanziaria 2010 – scrivono – i poliziotti catanesi da giugno potrebbero essere non utilizzabili per la sicurezza e l’impiego eccezionale e continuo a cui saranno sottoposti rischia di esaurire le esigue risorse stanziate per il 2011”.

Per i sindacati ”i tagli del Governo incidono pesantemente sull’operativita che consente di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica e i poliziotti catanesi operano da anni in un territorio complesso, senza risorse adeguate: non vengono loro riconosciuti i sacrifici personali con cui sono riusciti ad assicurare alla giustizia elementi di spicco della criminalita’ organizzata, cosa di cui il ministro si vanta”. (ANSA) DA/GIM 28-FEB-11 13:16


Read more


image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 549 volte

CATEGORIE
CataniaNEWSSegreterie regionaliSicilia

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com