La Consulta Sicurezza chiede piu&#39 risorse (Ansa) – Sindacato Autonomo di Polizia

La Consulta Sicurezza chiede piu&#39 risorse (Ansa)

SICUREZZA: SAP-SAPPE-SAPAF, 400 MLN PER SPECIFICITA&#39 POLIZIA (ANSA) – ROMA, 26 NOV – Un appello al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, &#39affinche&#39 riconosca alle donne e agli uomini delle...
SICUREZZA: SAP-SAPPE-SAPAF, 400 MLN PER SPECIFICITA&#39 POLIZIA

(ANSA) – ROMA, 26 NOV – Un appello al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, &#39affinche&#39 riconosca alle donne e agli uomini delle forze dell&#39ordine quelle risorse, a titolo di specificita&#39 della professione, gia&#39 attribuite dal precedente Governo da lui presieduto&#39, e&#39 stato lanciato dai segretari generali di Sap (Nicola Tanzi), Sappe (Donato Capece) e Sapaf (Marco Moroni), riuniti nella Consulta Sicurezza.

&#39Con la deroga ai criteri del patto di stabilita&#39 europeo chiesta da Francia e Germania – secondo i sindacati – si libereranno risorse non inferiori a sei miliardi di euro per il prossimo biennio. Cifre che dovrebbero far smuovere, finalmente, anche il ministro Tremonti&#39.

Cosi&#39, aggiungono, &#39dopo gli umilianti cinque euro di aumento, oltre al tasso di inflazione, decisi dall&#39Esecutivo targato Prodi, ci aspettiamo una chiara inversione di tendenza da una maggioranza che, e&#39 sempre bene ricordarlo, ha vinto le elezioni promettendo piu&#39 sicurezza&#39.

La Consulta Sicurezza chiede quindi, &#39gia&#39 in questa legge finanziaria o con un provvedimento collegato, risorse non inferiori a 400 milioni di euro per la specificita&#39 delle forze di polizia e delle forze armate, principio che nelle scorse settimane il Parlamento ha finalmente approvato dopo anni di storiche battaglie dei sindacati autonomi&#39.
(ANSA) NE 26-NOV-08 12:49

Consulta Sicurezza: servono 400 mln per Forze di Polizia

Roma, 26 NOV (Velino) – “Facciamo appello al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, affinche&#39 riconosca alle donne e agli uomini delle Forze dell&#39ordine quelle risorse, a titolo di specificita&#39 della professione, gia&#39 attribuite dal precedente governo da lui presieduto. Con la deroga ai criteri del patto di stabilita&#39 europeo chiesta da Francia e Germania, si libereranno risorse non inferiori a sei miliardi di euro per il prossimo biennio. Cifre che dovrebbero far smuovere, finalmente, anche il ministro Tremonti”.

E&#39 quanto affermano, in una nota, i segretari generali di Sap (Nicola Tanzi), Sappe (Donato Capece) e Sapaf (Marco Moroni), riuniti nella Consulta Sicurezza, l&#39organizzazione di rappresentanza piu&#39 grande, per numero di iscritti, di tutto il comparto sicurezza.

“Dopo gli umilianti cinque euro di aumento, oltre al tasso di inflazione, decisi dall&#39esecutivo targato Prodi – spiegano Tanzi, Capece e Moroni – ci aspettiamo una chiara inversione di tendenza da una maggioranza che, e&#39 sempre bene ricordarlo, ha vinto le elezioni promettendo piu&#39 sicurezza.
E proprio per questo non possono essere tradite le aspettative di decine e decine di migliaia di operatori della sicurezza che ogni giorno sono impegnati per tutelare i cittadini, rischiando la propria vita. Per questo – sostengono i leader della Consulta Sicurezza – occorre sostanziare con risorse concrete, gia&#39 in questa legge finanziaria o con un provvedimento collegato, risorse non inferiori a 400 milioni di euro per la specificita&#39 delle Forze di Polizia e delle Forze Armate, principio che nelle scorse settimane il Parlamento ha finalmente approvato dopo anni di storiche battaglie dei sindacati autonomi. Chiediamo semplicemente, dal punto di vista degli appostamenti finanziari, cio&#39 che il precedente governo di centrodestra aveva gia&#39 stanziato”.
(com/mpi) 261019 NOV 08

Apc-Sicurezza/ Sindacati: Appello a Berlusconi, servono 400 milioni
Per specificita&#39 polizia, usare risorse da deroga patto stabilita&#39


Roma, 26 nov. (Apcom) – La Consulta Sicurezza rivolge un appello al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, affinchè “riconosca alle donne e agli uomini delle forze dell&#39ordine quelle risorse, a titolo di specificita&#39 della professione, gia&#39 attribuite dal precedente governo da lui presieduto”.

“Con la deroga ai criteri del patto di stabilita&#39 europeo chiesta da Francia e Germania, si libereranno risorse non inferiori a sei miliardi di euro per il prossimo biennio. Cifre che dovrebbero far smuovere, finalmente, anche il ministro Tremonti”, sostengono, in una nota congiunta, i segretari generali di Sap (Nicola Tanzi), Sappe (Donato Capece) e Sapaf (Marco Moroni), riuniti nella Consulta Sicurezza, l&#39organizzazione di rappresentanza più grande per numero di iscritti (oltre il 40 per cento del personale) di tutto il comparto.

“Dopo gli umilianti cinque euro di aumento, oltre al tasso di inflazione, decisi dall&#39esecutivo targato Prodi – spiegano Tanzi, Capece e Moroni – ci aspettiamo una chiara inversione di tendenza da una maggioranza che, è sempre bene ricordarlo, ha vinto le elezioni promettendo piu&#39 sicurezza. E proprio per questo non possono essere tradite le aspettative di decine e decine di migliaia di operatori della sicurezza che ogni giorno sono impegnati per tutelare i cittadini, rischiando la propria vita”.

“Per questo – sostengono i leader della Consulta Sicurezza – occorre sostanziare con risorse concrete, gia&#39 in questa legge finanziaria o con un provvedimento collegato, risorse non inferiori a 400 milioni di euro per la specificita&#39 delle Forze di Polizia e delle Forze Armate, principio che nelle scorse settimane il Parlamento ha finalmente approvato dopo anni di storiche battaglie dei sindacati autonomi. Chiediamo semplicemente, dal punto di vista degli appostamenti finanziari, cio&#39 che il precedente Governo di centrodestra aveva gia&#39 stanziato”.

Red/Pol 261030 nov 08

Il comunicato della Consulta Sicurezza
Read more

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 290 volte

CATEGORIE
LazioNEWSSegreterie regionali

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com