Klaus DAVI intervista il Segretario Generale del SAP Nicola TANZI – Sindacato Autonomo di Polizia

Klaus DAVI intervista il Segretario Generale del SAP Nicola TANZI

CINEMA: TANZI (SAP) “NEL FILM VANZINA DANNO D’IMMAGINE PER POLIZIA” ROMA (ITALPRESS) – “Stilista ‘ricchione'”. E’ bufera sulla battuta del commissario Malerba, interpretato da Francesco Montanari (il Libanese di...
CINEMA: TANZI (SAP) “NEL FILM VANZINA DANNO D’IMMAGINE PER POLIZIA”
ROMA (ITALPRESS) – “Stilista ‘ricchione'”. E’ bufera sulla battuta del commissario Malerba, interpretato da Francesco Montanari (il Libanese di Romanzo Criminale) nel nuovo film dei fratelli Vanzina ‘Sotto il vestito niente – L’ultima sfilata’, che apostrofa cosi la volonta’ dello stilista protagonista del film Federico Marinoni (Richard E. Grant) di sposarsi con una donna (la bella Vanessa Hessler): “come fai a sposarti con lui se quello e’ ricchione?”. A rilevare la battuta omofoba e’ stato Klaus Davi, che nella puntata di KlausCondicio dal titolo “Vanzina squadristi?” ha sollecitato i commenti in proposito dei sindacati di Polizia e di politici. Durissimo il Sap (Sindacato Autonomo di Polizia) per bocca del segretario nazionale Nicola Tanzi: “Siamo allibiti. Come si puo’ mettere in bocca a un personaggio dai contorni positivi una simile caduta di bassa omofobia. I Vanzina stanno danneggiando l’immagine dei poliziotti e stanno instillando nell’opinione pubblica l’idea che un servitore dello Stato, che per di piu’ nel film ristabilisce la legalita’, si abbandoni a una simile considerazione. Chiediamo ai Vanzina di intervenire subito e di tagliare quella battuta”. Nel corso della puntata Tanzi ha aggiunto: “Non solo, col poliziotto omofobo i Vanzina descrivono una figura di commissario non attuale, e non tengono neppure conto dell’impegno del prefetto Antonio Manganelli contro l’omofobia e i crimini che colpiscono gay e lesbiche”.
(ITALPRESS) mgg/com 30-Mar-11 13:22

GAY: BUFERA SUL FILM DEI FRATELLI VANZINA PER BATTUTA OMOFOBA
(AGI) – Roma, 30 mar. – “Stilista ‘ricchione'”. E’ bufera sulla battuta del commissario Malerba, interpretato da Francesco Montanari (il Libanese di Romanzo Criminale) nel nuovo film dei fratelli Vanzina ‘Sotto il vestito niente – L’ultima sfilata’, che apostrofa cosi la volonta’ dello stilista protagonista del film Federico Marinoni (Richard E. Grant) di sposarsi con una donna (la bella Vanessa Hessler): “come fai a sposarti con lui se quello e’ ricchione?”. A rilevare la battuta omofoba e’ stato Klaus Davi, che nella puntata di KlausCondicio dal titolo “Vanzina squadristi?” ha sollecitato i commenti in proposito dei sindacati di Polizia e di politici. Durissimo il Sap (Sindacato Autonomo di Polizia) per bocca del segretario nazionale Nicola Tanzi: “Siamo allibiti. Come si puo’ mettere in bocca a un personaggio dai contorni positivi una simile caduta di bassa omofobia. I Vanzina stanno danneggiando l’immagine dei poliziotti e stanno instillando nell’opinione pubblica l’idea che un servitore dello Stato, che per di piu’ nel film ristabilisce la legalita’, si abbandoni a una simile considerazione. Chiediamo ai Vanzina di intervenire subito e di tagliare quella battuta”. Nel corso della puntata Tanzi ha aggiunto: “Non solo, col poliziotto omofobo i Vanzina descrivono una figura di commissario non attuale, e non tengono neppure conto dell’impegno del prefetto Antonio Manganelli contro l’omofobia e i crimini che colpiscono gay e lesbiche.” Per il segretario generale Uil Oronzo Cosi, “Un poliziotto che dice che gli stilisti sono ‘ricchioni’ appartiene ad un immaginario legato agli anni settanta, al poliziotto da ‘caserma’. Noi non ci riconosciamo in questo commissario e nel suo linguaggio”. (AGI) red 301532 MAR 11




Read more


image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 346 volte

CATEGORIE
NEWSRiminiRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com