Incontro per l’affidamento dei servizi assicurativi per la copertura dei rischi e tutela legale – Sindacato Autonomo di Polizia

Incontro per l’affidamento dei servizi assicurativi per la copertura dei rischi e tutela legale

In data odierna il SAP, con il segretario nazionale Pier Giorgio Panzeri, ha partecipato all’incontro programmato dal Dipartimento con la presenza, tra gli altri, del Prefetto Truzzi e della...
In data odierna il SAP, con il segretario nazionale Pier Giorgio Panzeri, ha partecipato all’incontro programmato dal Dipartimento con la presenza,
tra gli altri, del Prefetto Truzzi e della dott.ssa Terribile, per discutere, unitamente alle altre sigle sindacali, dell’affidamento dei servizi assicurativi
per la copertura dei rischi e tutela legale, inerenti alle responsabilità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali del personale della Polizia di Stato,
ai sensi della legge 28 dicembre 2001, n. 448.
In via pregiudiziale e’ stato significato dalla dott.ssa Terribile che per l’ennesima volta la recente procedura di gara per il conferimento dei servizi assicurativi e’
andata deserta per una pluralita’ di criticita’, in particolare per l’assenza di un dato statistico di riferimento per le compagnie e per la dimensione del premio non congruo
se rapportato, ad esempio, a quello gestito da altre forze di polizia (la natura giuridica, di diritto privato, dell’ente che gestisce il fondo per i carabinieri consente
ad es. di destinare per la questione in oggetto ulteriori risorse).
Al di la’ comunque delle problematiche ravvisate, il Dipartimento ha ritenuto di apportare alcune modifiche funzionali a catalizzare l’interesse delle societa’ assicurative
(incremento delle risorse destinate al premio con prelazione accordata alla tutela legale rispetto alla responsabilità civile) senza pero’ alterare l’impianto della proposta che
contempla la copertura assicurativa non solo nei casi di assoluzione o di colpa lieve ma anche in caso di remissione di querela.
E’ stata inoltre ribadita la necessità di una franchigia limitata e del prosieguo della copertura assicurativa in caso dell’esercizio del diritto di recesso da parte della societa’
per almeno altri sei mesi fino alla sottoscrizione di un nuovo contratto.
Sulla scorta di tali presupposti si ritiene di indire nuova gara.
Il segretario nazionale P.Giorgio Panzeri, nella discussione scaturita ha sostenuto l’esigenza inderogabile di includere nella copertura assicurativa anche i casi interessati dalla
prescrizione, circostanza afferente una pletora di procedimenti, in quanto si assiste spesso a situazioni in cui i colleghi si trovano a pagare parcelle onerose per procedimenti penali
in cui non sono mai stati condannati per la rinuncia alla pretesa punitiva da parte dello Stato che attraverso l’istituto della prescrizione si esime dall’emettere un giudizio che spesso
e volentieri coinciderebbe con una assoluzione.
Con conseguente beneficio, in tale caso, della copertura assicurativa.
A tale proposito i rappresentanti dell’Amministrazione hanno espresso l’esigenza di un ulteriore approfondimento per valutare la possibilita’ di prevedere l’inclusione della prescrizione,
non accettata nei normali contratti assicurativi tra le condizioni tutelate, attraverso un’integrazione personale della polizza estendibile eventualmente anche alle ipotesi di colpa grave.
La riunione, dopo aperta discussione, e’ stata rinviata per il definitivo aggiornamento a data da stabilirsi.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 209 volte

CATEGORIE
LazioNEWSSegreterie regionali

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com