Il nuovo Capo della Polizia deve essere un Poliziotto (la posizione del SAP sulle agenzie stampa nazionali) – Sindacato Autonomo di Polizia

Il nuovo Capo della Polizia deve essere un Poliziotto (la posizione del SAP sulle agenzie stampa nazionali)

POLIZIA: SAP, NUOVO CAPO NON ARRIVI DAI RUOLI PREFETTIZI TANZI, ABBIAMO BISOGNO DI POLIZIOTTI VERI A GUIDA NOSTRO CORPO (ANSA) – ROMA, 24 MAR – ‘Non sara’ facile, adesso...
POLIZIA: SAP, NUOVO CAPO NON ARRIVI DAI RUOLI PREFETTIZI
TANZI, ABBIAMO BISOGNO DI POLIZIOTTI VERI A GUIDA NOSTRO CORPO

(ANSA) – ROMA, 24 MAR – ‘Non sara’ facile, adesso che Antonio Manganelli non c’e’ piu’, trovare un sostituto all’altezza. Ma una cosa e’ sicura: dovra’ essere un appartenente ai ruoli della Polizia di Stato e non ai ruoli prefettizi”.
E’ quanto afferma, in una nota, Nicola Tanzi, segretario generale del sindacato di polizia Sap.
“Il nuovo capo della Polizia – dice Tanzi – dovra’ essere un poliziotto e certamente dovra’ aver avuto esperienze ed incarichi da questore. Coloro che provengono esclusivamente dalla carriera prefettizia e che non hanno mai indossato la nostra divisa non possono guidare la Polizia, soprattutto in questa delicata fase politica, sociale ed economica, con i problemi che tutti noi conosciamo e che attanagliano il Paese, con delicatissime situazioni di ordine e sicurezza pubblica che soltanto chi ha svolto certe funzioni puo’ conoscere davvero e gestire nel migliore dei modi. Abbiamo bisogno di poliziotti veri alla guida del nostro Corpo. Questo e’ il grande insegnamento che ci lascia Antonio Manganelli e che non possiamo permetterci di tradire”.
(ANSA) COM-VR 24-MAR-13 13:07

POLIZIA: SAP, DOPO MANGANELLI UN QUESTORE NON UN PREFETTO
‘NON SARA’ FACILE TROVARE UN SOSTITUTO ALLA SUA ALTEZZA’

Roma, 24 mar. (Adnkronos) – “Non sara’ facile, adesso che Antonio Manganelli non c’e’ piu’, trovare un sostituto all’altezza. Ma una cosa e’ sicura: dovra’ essere un appartenente ai ruoli della Polizia di Stato e non ai ruoli prefettizi”. E’ quanto afferma, in una nota, Nicola Tanzi, segretario generale del sindacato di polizia Sap.

“Il nuovo capo della Polizia – afferma Tanzi – dovra’ essere un poliziotto e certamente dovra’ aver avuto esperienze ed incarichi da questore. Coloro che provengono esclusivamente dalla carriera prefettizia e che non hanno mai indossato la nostra divisa – sottolinea – non possono guidare la Polizia, soprattutto in questa delicata fase politica, sociale ed economica, con i problemi che tutti noi conosciamo e che attanagliano il Paese, con delicatissime situazioni di ordine e sicurezza pubblica che soltanto chi ha svolto certe funzioni puo’ conoscere davvero e gestire nel migliore dei modi”.

Per Tanzi, “abbiamo bisogno di poliziotti veri alla guida del nostro Corpo. Questo – conclude il segretario generale del sindacato di polizia Sap – e’ il grande insegnamento che ci lascia Antonio Manganelli e che non possiamo permetterci di tradire”.

(Sin/Opr/Adnkronos) 24-MAR-13 13:10


Polizia/ Sap, Successore Manganelli dovra’ essere un poliziotto
No a nomina di un appartenente a ruoli prefettizi


Roma, 24 mar. (APCOM-TMNews) – “Non sara’ facile, adesso che Antonio Manganelli non c’e’ piu’, trovare un sostituto all’altezza. Ma una cosa e’ sicura: dovra’ essere un appartenente ai ruoli della Polizia di Stato e non ai ruoli prefettizi”. E’ quanto afferma, in una nota, Nicola Tanzi, segretario generale del sindacato di polizia Sap.

“Il nuovo capo della Polizia – dice Tanzi – dovra’ essere un poliziotto e certamente dovra’ aver avuto esperienze ed incarichi da questore. Coloro che provengono esclusivamente dalla carriera prefettizia e che non hanno mai indossato la nostra divisa non possono guidare la Polizia, soprattutto in questa delicata fase politica, sociale ed economica, con i problemi che tutti noi conosciamo e che attanagliano il Paese, con delicatissime situazioni di ordine e sicurezza pubblica che soltanto chi ha svolto certe funzioni puo’ conoscere davvero e gestire nel migliore dei modi”.

“Abbiamo bisogno di poliziotti veri alla guida del nostro Corpo.
Questo – ha concluso Tanzi – e’ il grande insegnamento che ci lascia Antonio Manganelli e che non possiamo permetterci di tradire”.

Red/Nes 241229 mar 13



Read more


image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 474 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com