IL DIGIUNO DELLA LEGGE: A TRIESTE, CON ILLUSTRI OSPITI, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DELL'ON. GIANNI TONELLI

IL DIGIUNO DELLA LEGGE: A TRIESTE, CON ILLUSTRI OSPITI, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DELL’ON. GIANNI TONELLI

Una serata piacevole tra illustri ospiti per parlare, insieme all’autore, del libro Il digiuno della legge, confessioni di un poliziotto sui generis, scritto dal Segretario Generale Aggiunto del SAP...

Una serata piacevole tra illustri ospiti per parlare, insieme all’autore, del libro Il digiuno della legge, confessioni di un poliziotto sui generis, scritto dal Segretario Generale Aggiunto del SAP On.Gianni Tonelli. Il Segretario, con la sua proverbiale semplicità e spontaneità ha ripercorso alcuni momenti della sua vita professionale, sindacale e politica. Diversi ruoli ma con un unico obiettivo: lottare per il miglioramento dell’apparato della sicurezza e delle condizioni degli operatori in divisa, per poter rispondere in maniera sempre più efficace alla complessità delle sfide che la società moderna ci pone e garantire la civile convivenza tra gli individui. A fare gli onori di casa il Segretario Provinciale Lorenzo Tamaro che, coadiuvato dalla sua squadra, ha saputo organizzare al meglio questo evento svoltosi lo scorso venerdì. Tra gli illustri ospiti intervenuti figuravano il Segretario Generale Aggiunto Michele Dressadore che continua la sua attività sindacale con immutato entusiasmo e con un prezioso bagaglio di esperienza acquisita negli anni e il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga che anche in questa occasione ha voluto dimostrare la sua vicinanza alle Forze dell’Ordine e il suo costante impegno nel risolvere le problematiche del personale. Un dibattito ricco di spunti e temi di riflessione, condotto e moderato magistralmente da Nicolò Giraldi di Triesteprima. Non solo la presentazione del libro ma anche occasione per affrontare l’annosa questione dell’immigrazione molto sentita a Trieste, città fulcro della rotta balcanica e porta dell’Europa sul mare. Non poteva mancare, infine, il ricordo dei colleghi Matteo Demenego e Pierluigi Rotta barbaramente uccisi nei locali della questura nell’ottobre 2019. «Rammarico e fonte di amarezza, pur nel rispetto della decisione presa»; sono state queste le parole dell’On.Tonelli per la scelta dei giudici di riconoscere ad Alejandro Augusto Stephan Meran, autore materiale dell’efferato delitto, il vizio di mente escludendone così l’imputabilità. Di seguito pubblichiamo delle immagini dell’evento e alcuni contenuti video.

 

 

image_pdfSCARICA IN PDFimage_printSTAMPA

Letta 362 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi