G8, una Sentenza che comincia a fare Giustizia – Sindacato Autonomo di Polizia

G8, una Sentenza che comincia a fare Giustizia

SAP, STRONCATO TENTATIVO DI DELEGITTIMARE POLIZIA (ANSA) – ROMA, 13 NOV – &#39Il tentativo di delegittimare la polizia e&#39 stato stroncato e di questo ringraziamo i giudici sui quali...
SAP, STRONCATO TENTATIVO DI DELEGITTIMARE POLIZIA
(ANSA) – ROMA, 13 NOV – &#39Il tentativo di delegittimare la polizia e&#39 stato stroncato e di questo ringraziamo i giudici sui quali abbiamo sempre riposto fiducia&#39. E&#39 quanto afferma il Sindacato autonomo di polizia (Sap) che ricorda come a &#39Genova c&#39era chi stava li&#39 per difendere i cittadini e la sicurezza, mentre altri sono andati per causare violenze e devastazioni&#39.
&#39Si tratta di una sentenza che fa giustizia – dice il segretario Nicola Tanzi – e siamo anzi convinti che nei successivi gradi di giudizio i poliziotti condannati potranno dimostrare la loro innocenza. Su 28 imputati sono state emesse condanne, in primo grado, solo per 13 colleghi e siamo convinti che potranno dimostrare la loro innocenza&#39.
&#39Se cosi&#39 non sara&#39 – conclude – se saranno accertate senza ombra di dubbio eventuali responsabilita&#39, queste saranno esclusivamente personali&#39.
(ANSA) GUI 13-NOV-08 22:08

Sap: Soddisfazione per sentenza, Polizia istituzione sana
Roma, 13 nov. (Apcom) – Secondo Nicola Tanzi, segretario generale del Sap, il sindacato autonomo di polizia, quella sui fatti della scuola Diaz e&#39 “una sentenza che fa giustizia e che accogliamo con favore. Siamo anzi convinti che nei successivi gradi di giudizio i poliziotti condannati potranno dimostrare la loro innocenza”.
“Su 28 imputati – afferma Tanzi – sono state emesse condanne, in primo grado, solo per 13 colleghi e siamo convinti che nei successivi gradi di giudizio potranno dimostrare la loro innocenza. Se cosi&#39 non sara&#39, se saranno accertate senza ombra di dubbio eventuali responsabilita&#39, queste saranno esclusivamente personali. I giudici non hanno fatto altro che applicare la legge ribadendo il principio che le responsabilita&#39 penali, ove accertate, sono personali”.
“La Polizia di Stato – dice il leader del sindacato autonomo di polizia – e&#39 una istituzione sana e forte. Il tentativo di delegittimarla e&#39 stato stroncato e di questo ringraziamo i giudici sui quali abbiamo sempre riposto fiducia. Dobbiamo sempre ricordare che a Genova c&#39era chi stava li&#39 per difendere i cittadini e la sicurezza, mentre altri sono andati per causare violenze e devastazioni. Questo non va dimenticato e sottaciuto!”, conclude Tanzi.
Red/Bar 132211 nov 08

G8: DIAZ; I CONDANNATI E LE PENE INFLITTE
(ANSA) – GENOVA, 13 NOV – Il tribunale ha condannato, sostanzialmente tutto il VII nucleo comandato da Vincenzo Canterini, anche se gran parte delle condanne sono state mitigate per effetto del condono.
Canterini, condannato a 4 anni, e&#39 stato riconosciuto responsabile di falso ideologico e di calunnia in concorso mentre Michelangelo Fournier (2 anni di reclusione e non menzione), Fabrizio Basili, Ciro Tucci, Carlo Lucaroni, Emiliano Zaccaria, Angelo Cenni, Fabrizio Ledoti, Pietro Stranieri e Vincenzo Compagnone sono stati condannati a tre anni ciascuno per lesioni personali continuate.
Per l&#39episodio delle molotov il tribunale ha condannato Pietro Troiani (3 anni) e Michele Burgio (2 anni e mezzo) per la calunnia e per il porto illegale di armi da guerra. A tutti sono state concesse le attenuanti generiche ritenute prevalenti sulle aggravanti contestate a Fournier, Troiani e Burgio ed equivalenti per gli altri. Luigi Fazio, che e&#39 stato condannato a un mese di reclusione, e&#39 stato dichiarato interdetto dai pubblici uffici per un anno. Per lui il tribunale ha stabilito la non menzione. Tutti gli altri hanno avuto uguale pena accessoria per la durata delle rispettive pene.
Le pene inflitte a Basili, Tucci, Lucaroni, Zaccaria, Cenni, Ledoti, Stranieri, Compagnone, Troiani e Burgio sono state interamente condonate. Il tribunale ha dichiarati condonati anche 2 anni della pena inflitta a Canterini.
Infine, il tribunale ha stabilito che Canterini, Fournier, Basili, Tucci, Lucaroni, Zaccaria, Cenni, Ledoti, Stranieri e Compagnone siano condannati in solido e con il responsabile civile, Ministero dell&#39 Interno, al risarcimento di tutti i danni patiti dalle parti civili.
(ANSA)

CH-YL1 13-NOV-08 22:22

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 620 volte

CATEGORIE
GenovaNEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com