Finanziaria: il SAP non scendera&#39 a compromessi – Sindacato Autonomo di Polizia

Finanziaria: il SAP non scendera&#39 a compromessi

SAP, POLIZIOTTI NON SCENDERANNO A COMPROMESSI (ANSA) – ROMA, 6 DIC – Sulle 6mila assunzioni promesse, sulle risorse a disposizione, &#39che devono essere almeno il doppio dei cento milioni...
SAP, POLIZIOTTI NON SCENDERANNO A COMPROMESSI
(ANSA) – ROMA, 6 DIC – Sulle 6mila assunzioni promesse, sulle risorse a disposizione, &#39che devono essere almeno il doppio dei cento milioni ottenuti grazie alla manifestazione dei 40mila uomini delle forze di polizia&#39, ma anche sul riordino delle carriere e sulla previdenza complementare, &#39i poliziotti non scenderanno a compromessi&#39.
E&#39 quanto afferma il segretario del Sap Nicola Tanzi in merito ai provvedimenti inseriti in Finanziaria e riguardanti le forze di polizia, sottolineando che se e&#39 saltato l&#39emendamento della maggioranza che autorizzava i comuni &#39a dare rimborsi ai volontari delle ronde, lo si deve all&#39intervento del presidente della Camera Gianfranco Fini, da sempre vicino alle forze dell&#39ordine e a cui va tutta la nostra stima ed amicizia per gli attacchi politici e personali subiti nell&#39ultimo periodo&#39.
Il Sap rilancia poi la proposta di unificare polizia e carabinieri. &#39In un momento in cui si parla di risparmi per la spesa pubblica, di razionalizzare (non tagliare) le forze dell&#39ordine&#39, dice Tanzi, si puo&#39 partire &#39dall&#39idea che i Carabinieri, come la Polizia, debbano essere posti alle dipendenze funzionali del Ministero dell&#39Interno, con gli altri tre corpi di Polizia (Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale) che possono diventare delle specialita&#39 nell&#39ambito della nostra amministrazione&#39. (ANSA)

GUI 06-DIC-09 16:00

Apc-Finanziaria/ Sap: Grazie a Fini per stralcio dei rimborsi ronde
Non scenderemo a compromessi su riordino carriere e previdenza

Roma, 6 dic. (Apcom) – “Con un emendamento di maggioranza, in barba alla normativa esistente e al regolamento del ministro Maroni che ha recepito le richieste del Sap e dei sindacati di Polizia, si e&#39 tentato, nel corso dell&#39 accesa discussione sulla Finanziaria 2010 in atto a Montecitorio, di inserire una norma che autorizzava i Comuni a dare rimborsi ai volontari delle ronde. Una sorta di pagamento mascherato. Una situazione inaccettabile che e&#39 saltata, almeno per ora, grazie all`intervento del Presidente della Camera Gianfranco Fini che ha preteso una discussione punto per punto che si sviluppera&#39 nei prossimi giorni”. E&#39 quanto afferma Nicola Tanzi, segretario generale del Sap, il sindacato autonomo di polizia (uno dei maggiori), nell&#39editoriale dell&#39house organ &#39Sapflash&#39 in distribuzione in tutta Italia da domani 7 dicembre presso questure, commissariati, uffici e reparti.

“Al Presidente della Camera – scrive Tanzi -, a cui va tutta la nostra stima ed amicizia per gli attacchi politici e personali subiti nell&#39 ultimo periodo, dobbiamo riconoscere un ruolo importante a favore delle Forze dell`Ordine. Durante il precedente Governo di centrodestra, fu il vice premier Gianfranco Fini a recepire le nostre richieste e a farci ottenere risorse importanti per il Contratto 2004 – 2005, un accordo che resta tra i migliori di sempre per il Comparto Sicurezza”.

Tornando all&#39oggi, dice il leader del Sap, “vedremo come si svilupperanno le cose in Finanziaria. Si parte dai 100 milioni di euro in piu&#39 ottenuti grazie alla manifestazione dei 40.000 in piazza, risorse che dovranno come minimo raddoppiare per poter tornare a sederci ai tavoli delle trattative contrattuali. Il ministro Maroni ha poi garantito il turn over totale nei prossimi tre anni, con 6.000 assunzioni che saranno fondamentali anche per la mobilita&#39 interna del personale. La partita si gioca adesso sul Riordino delle Carriere e presto devono avviarsi anche i tavoli della previdenza complementare. Su questi punti, il Sap non scendera&#39 a compromessi. Cosi&#39 come torniamo a ribadire con forza la necessita&#39, in un momento in cui si parla di risparmi per la spesa pubblica, di razionalizzare (non tagliare) le Forze dell&#39 Ordine, partendo dall&#39 idea che l`Arma dei Carabinieri, come la Polizia di Stato, debba essere posta alle dipendenze funzionali del Ministero dell&#39 Interno, con gli altri tre Corpi di Polizia (Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale) che possono diventare delle Specialita&#39 nell`ambito della nostra Amministrazione”, conclude Tanzi. Red/Gal 061555 dic 09

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 458 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com