Esito incontro Polfer: la posizione del SAP – Sindacato Autonomo di Polizia

Esito incontro Polfer: la posizione del SAP

Si e&#39 svolto al Dipartimento il previsto incontro, sollecitato dal SAP, sulle problematiche relative alla Convenzione stipulata lo scorso anno dal Dipartimento e dal Gruppo Ferrovie per la Specialita&#39...
Si e&#39 svolto al Dipartimento il previsto incontro, sollecitato dal SAP, sulle problematiche relative alla Convenzione stipulata lo scorso anno dal Dipartimento e dal Gruppo Ferrovie per la Specialita&#39 della Polfer. L&#39incontro, tenutosi nel tardo pomeriggio del 15 luglio e al quale era presente il Direttore delle Specialita&#39, dott. Guido Longo, ha visto la partecipazione anche delle altre organizzazioni sindacali della Polizia. Il SAP era rappresentato dal Segretario Nazionale Francesco Quattrocchi.

La principale questione oggetto di discussione e&#39 stata quella relativa al mancato pagamento delle indennita&#39  di scorta. L&#39Amministrazione ci ha informato che il Gruppo Ferrovie ha gia&#39 da tempo erogato la somma complessiva di 7 milioni di euro, che copre i servizi di scorta prestati sino al mese di giugno. Il punto e&#39 che questi soldi sono finiti nelle mani del Ministero dell&#39Economia che “per motivi contabilita&#39” non li ha ancora girati al nostro Ministero. Sul punto, il SAP e&#39 stato irremovibile. Le spettanze vanno pagate immediatamente e in sede di rinnovo della Convenzione, che scade a novembre, occorrera&#39 prevedere che gli appostamenti finiscano direttamente nelle casse del Viminale, anche al fine di evitare “cattivi pensieri”, l&#39idea cioe&#39 che il Ministero del Tesoro utilizzi le somme ricevute da Ferrovie per altre voci di bilancio… In ogni caso, l&#39Amministrazione ha intenzione di riconvocare il SAP e i sindacati a settembre. Per noi sara&#39 fondamentale verificare, nelle prossime settimane, lo stato di attuazione della Convenzione. Se i ritardi nei pagamenti dovessero proseguire, chiederemo anche la corresponsione degli interessi legali.

Il Direttore Longo, accogliendo le nostre richieste, si e&#39 impegnato inoltre su due importanti questioni. La prima e&#39 relativa al numero di operatori da impiegare per ogni singola scorta. I Compartimenti Polfer erano gia&#39 stati sensibilizzati sul numero di operatori da impiegare, che non necessariamente devono essere due, ma anzi possono arrivare a tre o anche ad un numero piu&#39 alto. Tutto dipende dal tipo di scorta e dalla “pericolosita&#39” delle tratte sulle quali si effettua la sorta.

Altra questione significativa per il SAP e&#39 quella della logistica: l&#39Amministrazione si e&#39 impegnata affinche&#39 durante le scorte sia assegnato alla Polfer uno “scompartimento” riservato – come quello dei capitreno – per trattenere eventuali fermati, svolgere attivita&#39 e pratiche, depositare i propri effetti personali.

Si tratta di impegni sui quali il SAP vigilera&#39 con attenzione. In ultimo, abbiamo fatto presente all&#39Amministrazione che per il futuro qualsiasi tipo di Convenzione relativa alle Specialita&#39 della Polizia dovra&#39 essere preventivamente concordata con le organizzazioni sindacali. Anche per tentare di evitare preventivamente problemi come quelli di cui si e&#39 discusso nella riunione al Ministero.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 290 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com