EMERGENZA CORONAVIRUS: INFORMAZIONI RELATIVE A PRESIDI DIAGNOSTICI E DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

La Direzione Centrale di Sanità, con una nota inviata in data odierna, ha inteso puntualizzare alcuni aspetti in termini di diagnosi e prevenzione per consentire la più ampia tutela del personale, onde evitare nel contempo l’adozione di procedure non validate dai protocolli scientifici. Nel documento viene rimarcato che non si registrano restrizioni nel capitolo di spesa inerente all’acquisto di materiale per gli accertamenti diagnostici; viene però comunicato che si continuano a riscontrarsi difficoltà nell’approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale e nell’esecuzione di tamponi naso-faringei, anche per via della difficoltà dei laboratori specializzati a smaltire le eccessive richieste di lettura dei campioni prelevati. Per quanto riguarda invece l’approvvigionamento di cosiddetti DPI, viene comunicato che la situazione è in fase di normalizzazione. La Direzione Centrale ha altresì ribadito che in questa settimana saranno distribuite 82.750 mascherine chirurgiche, 71.040 di tipo FFP2, 225.800 guanti monouso e 16.752 flaconi di gel disinfettante per le mani. Il Sap, naturalmente, continuerà nella sua opera di persuasione e sensibilizzazione verso il Dipartimento affinché sia profuso ogni sforzo possibile al fine di tutelare la salute dei nostri colleghi.