Cosi’ formulate le regole di ingaggio sono una FOLLIA, il SAP abbandona il tavolo ministeriale (lancio agenzia ANSA) – Sindacato Autonomo di Polizia

Cosi’ formulate le regole di ingaggio sono una FOLLIA, il SAP abbandona il tavolo ministeriale (lancio agenzia ANSA)

Sicurezza: Sap abbandona tavolo Viminale su regole ingaggio (ANSA) – ROMA, 30 GEN – Il Sap ha abbandonato il tavolo costituito al Viminale tra il Dipartimento di Pubblica Sicurezza...
Sicurezza: Sap abbandona tavolo Viminale su regole ingaggio
(ANSA) – ROMA, 30 GEN – Il Sap ha abbandonato il tavolo

costituito al Viminale tra il Dipartimento di Pubblica Sicurezza

e i sindacati di polizia per riscrivere le regole d’ingaggio per

i poliziotti. Lo afferma il segretario dell’organizzazione

sindacale, Gianni Tonelli, sottolineando che “in un momento in

cui c’è bisogno di dare maggiore sicurezza ai cittadini, il

Viminale e il Dipartimento della pubblica sicurezza tornano a

proporre ‘regole di ingaggio’ folli che porteranno i poliziotti

al ‘macello giurisdizionale’, disciplinare e civile”

“Nei mesi scorsi avevamo evidenziato una serie di criticità –

prosegue il sindacato – che sono purtroppo ancora tutte presenti

nel progetto. Ad esempio, si vuole imporre in capo ai poliziotti

la ‘proporzionalità’ nell’ uso dei mezzi di coazione fisica, che

neppure la legge oggi pretende. Come si potrà, in questo caso,

intervenire anche soltanto con una banale carica di

alleggerimento per un blocco stradale o ferroviario, visto che

il diritto alla salute dei manifestanti potrebbe essere

astrattamente considerato prevalente rispetto agli eventuali

ritardi e disagi nella circolazione dei treni e nel traffico

stradale?.

“Pensiamo poi agli scontri di piazza – aggiunge ancora

Tonelli – , come si può pensare di affrontare in un contesto di

guerriglia urbana persone travisate e armate utilizzando lo

sfollagente per colpire ‘solo’ gli arti superiori e inferiori,

evitando le articolazioni? Ma non basta. In presenza di una

persona in stato di allucinazione, in stato alterato per abuso

di sostanze alcoliche o stupefacenti, come possiamo ‘congelare’

la situazione in attesa dell’arrivo del personale medico e

dell’eventuale trattamento sanitario obbligatorio?”

(ANSA)

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 466 volte

CATEGORIE
LazioNEWSRomaSegreterie regionali

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com