Corsi Allievi Agenti, novita&#39 – Sindacato Autonomo di Polizia

Corsi Allievi Agenti, novita&#39

Rendiamo disponibile il testo di un articolo apparso su &#39Doppiavela&#39. Dal 16 settembre ripartono i corsi per Allievi Agenti con 964 vincitori di concorso provenienti dai volontari in ferma...
Rendiamo disponibile il testo di un articolo apparso su &#39Doppiavela&#39.

Dal 16 settembre ripartono i corsi per Allievi Agenti con 964 vincitori di concorso provenienti dai volontari in ferma breve delle Forze Armate cosi&#39 distribuiti: 268 allievi presso la Scuola Allievi Agenti di Alessandria (170° corso, dal 16 settembre), 180 allievi presso la Scuola Allievi Agenti di Piacenza (171° corso, dal 23 settembre), 189 allievi presso la Scuola Allievi Agenti di Peschiera del Garda (171° corso, dal 23 settembre) e 327 allievi presso la Scuola Allievi Agenti di Trieste (172° corso, dal 1° ottobre).

Il prossimo corso Allievi Agenti presenta tantissime novita&#39 rispetto al passato ed un deciso passo in avanti verso una formazione moderna e completa, con lo scopo di preparare un operatore delle sicurezza improntato sempre piu&#39 ad una solida base deontologica ed un&#39elevata competenza professionale, ai fini di innalzare in maniera percettibile la qualita&#39  del servizio di polizia.

La prima novita&#39 del corso e&#39 l&#39elaborazione di un progetto formativo propriamente detto, articolato in 3 schede: la prima dedicata alla progettazione e svolgimento del corso, la seconda alla valutazione degli allievi e la terza alla valutazione del corso. La formazione intesa come funzione strategica, infatti, permette di non andare avanti a caso, consentendo, attraverso un progetto, di dosare gli sforzi dal momento iniziale, nel quale vengono analizzati i bisogni sino a quello valutativo, che e&#39 l&#39atto finale del progetto ed e&#39 il momento nel quale si fanno i conti con i risultati ottenuti.

Allo stesso tempo, al fine di ottenere i risultati desiderati e programmati, deve essere utilizzato un piano valutativo e di monitoraggio che consenta lo sviluppo dell&#39intero processo formativo. La funzione principale della valutazione, infatti, e&#39 il sostegno al processo educativo ed essa deve consentire di aggiustare la rotta in corso d&#39opera.

Parallelamente all&#39aspetto progettuale si e&#39 proceduto ad una revisione del piano di studio cercando di renderlo piu&#39 snello ed interessante, con l&#39implementazione dei moduli professionali. L&#39articolazione del nuovo piano di studi, attraverso l&#39erogazione di insegnamenti divisi in 20 materie a carattere generale e di 14 moduli professionali, e&#39 articolato in 1250 periodi complessivi di cui 628 periodi di lezione e 622 di esercitazioni.

Forte impulso e&#39 stato dato ai moduli professionali con un notevole aumento dei periodi ed alcune novita&#39  assolute tra le quali si segnalano un modulo relativo agli illeciti amministrativi ed all&#39utilizzo del Sicot, uno destinato al primo intervento sul reato e agli adempimenti connessi, dal primo intervento di polizia scientifica all&#39acquisizione di notizie e testimonianze, una sessione dedicata ai reati informatici e l&#39inserimento di una specifica sezione denominata “Poliziotto di quartiere”, della durata di 4 giorni, i cui contenuti ricalcano il corrispondente modulo che viene svolto presso la Scuola per il Controllo del Territorio di Pescara nell&#39ambito dei corsi sul controllo del territorio.

Un&#39altra grossa novita&#39 e&#39 rappresentata dall&#39insegnamento erogato in modalita&#39 e-learning che trova ampio spazio nell&#39ambito del corso. Collegamenti “on line” per l&#39insegnamento della lingua inglese con aule virtuali che porteranno gli allievi a dialogare con docenti madre lingua in altre parti del mondo unitamente a studenti di tutti il continente, ed esercitazioni e lezioni dal pc per l&#39informatica finalizzate al conseguimento della patente europea del computer.

Lo sport ritrova ampio spazio presso i futuri Agenti con il raddoppio delle ore previste e l&#39introduzione dell&#39Educazione Fisica, con verifiche iniziali, intermedie e finali per valutare le condizioni atletiche. Le Scuole organizzeranno attivita&#39  anche al di fuori delle attivita&#39 istituzionali avvalendosi di contatti e collaborazioni con centri sportivi esterni e gli allievi, secondo le proprie preferenze, avranno la possibilita&#39 di praticare atletica leggera, nuoto, canottaggio ed arti marziali.

Sara&#39 prevista anche una conferenza dedicata all&#39argomento con l&#39intervento di atleti e Direttori Tecnici del gruppo sportivo “Fiamme Oro” al fine di sensibilizzare gli allievi sull&#39importanza dell&#39esercizio fisico nella nostra professione. Si attendono ottimi risultati da questi corsi, ma soprattutto grande entusiasmo da parte degli Allievi che si accingono ad entrare nella nostra Amministrazione e ad iniziare un percorso formativo che si presenta fortemente innovativo, ricco di novita&#39 e divertente!
(da Doppiavela)

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 583 volte

CATEGORIE
LazioNEWSPescaraPiacenzaSegreterie regionaliTerniTrieste

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com