Congresso Nazionale, lanci AGENZIE stampa – Sindacato Autonomo di Polizia

Congresso Nazionale, lanci AGENZIE stampa

SAP, NECESSARIO UNIRE I CINQUE CORPI ESISTENTI (ANSA) – RIMINI, 5 MAG – Un&#39unica forza di polizia per avere maggiore sicurezza. E&#39 la proposta lanciata dal Sap (sindacato autonomo...

SAP, NECESSARIO UNIRE I CINQUE CORPI ESISTENTI
(ANSA) – RIMINI, 5 MAG – Un&#39unica forza di polizia per avere maggiore sicurezza. E&#39 la proposta lanciata dal Sap (sindacato autonomo di polizia) al congresso in corso al Grand Hotel di Rimini. Nella sua relazione il segretario Nicola Tanzi ha proposto di unire in unico grande corpo polizia, carabinieri, guardia di finanza, forestale e polizia penitenziaria.
&#39I tempi sono maturi – ha detto – e la crisi ha reso coscienti che bisogna razionalizzare le risorse. Stiamo gia&#39 assistendo alla chiusura di caserme, c&#39e&#39 necessita&#39 di recuperare fondi e utilizzare gli uomini al meglio. E unire polizia e carabinieri vale quanto una manovra finanziaria.
Questa suddivisione non risponde piu&#39 ai tempi, siamo il solo paese europeo ad avere cinque forze di polizia. Occorre avviare un iter di unificazione delle forze dell&#39ordine, con la creazione di un&#39unica Polizia nazionale, composta da circa 325 mila uomini e donne, che ponga fine alle duplicazioni di competenze tra Carabinieri e Polizia di Stato e possa contare sulla specificita&#39 delle competenze di Finanza, Penitenziaria e Forestale&#39.
(ANSA) KWX 05-MAG-09 14:11

Prosegue congresso Sap per Polizia nazionale unica

Roma, 05 MAG (Velino) – Prosegue, al Grand hotel di Rimini, la tre giorni congressuale del Sap (Sindacato Autonomo di Polizia) che portera&#39, entro il 6 maggio, al rinnovo dei vertici dell&#39organizzazione e traccera&#39 le linee guida delle future scelte del sindacato guidato dal sostituto commissario Nicola Tanzi. Nella mattinata di oggi si e&#39 tenuto un pubblico convegno dal tema “Piu&#39 Polizie significano piu&#39 sicurezza?” al quale hanno partecipato, oltre al segretario generale del Sap Nicola Tanzi, il capo della Polizia, Antonio Manganelli, il capo del corpo Forestale dello Stato Cesare Patrone e un dirigente del dipartimento della Polizia penitenziaria. Al convegno hanno preso anche il Sappe e il Sapaf, le piu&#39 importanti organizzazioni sindacali della Polizia penitenziaria e del Corpo Forestale dello Stato, con i segretari generali Donato Capece e Marco Moroni. “La Polizia di Stato – dichiara il segretario generale del Sap Nicola Tanzi – e&#39 stata riformata, anzi istituita come tale, dalla legge n. 121 del 1981. Il quadro e&#39 stato rivisto nel 2001 con il decreto n.
208 del presidente della Repubblica, mentre per i Carabinieri si e&#39 provveduto nel 2000 con il decreto legislativo n. 297, che ne ha ridefinito anche la collocazione all&#39interno del Ministero della difesa. Il primo interrogativo che dobbiamo porci riguarda la consistenza delle Forze dell&#39ordine. Un progetto di unificazione – prosegue Tanzi – delle forze dell&#39ordine del nostro paese e&#39 importante anche per questo aspetto che potremmo definire &#39di politica di sicurezza comunitaria&#39. Il modello e&#39 quello francese, dove a gennaio e&#39 stato celebrato il matrimonio tra polizia nazionale, presente nelle citta&#39, e gendarmeria, per tradizione presente prevalentemente in campagna. Ci vuole una riforma anche in Italia. I tempi sono maturi e la crisi ha reso coscienti che bisogna razionalizzare le risorse”.
(com/ful) 051351 MAG 09

MANGANELLI, DIFFICILE UNIRE. SI PUO&#39COORDINARE MEGLIO
(ANSA) – RIMINI, 5 MAG – La fusione dei cinque corpi di polizia proposta dal Sap nel suo congresso in corso a Rimini non piace al capo della Polizia Antonio Manganelli, che ha pero&#39 raccolto la provocazione del sindacato autonomo per invocare un miglior coordinamento e l&#39attribuzione ad altri soggetti dei compiti amministrativi che gli agenti sono storicamente chiamati a svolgere.
&#39Io – ha detto Manganelli – sono sempre molto prudente per intervenire su un sistema che funziona perche&#39 e&#39 strutturato in maniera intelligente. Razionalizzare e coordinare meglio e&#39 necessario, ma non credo che per questo si debbano fondere le forze di polizia. Piuttosto dobbiamo togliere i compiti burocratici abusivamente attribuiti in via di supplenza alla Poliza, come i passaporti e i permessi di soggiorno. E&#39 meglio far si&#39 che ognuno faccia cio&#39 che deve fare&#39.
(ANSA) KWX 05-MAG-09 14:15

DI PIETRO, SI PARLA DI FORMULE MA SERVONO FONDI
(ANSA) – RIMINI, 5 MAG – La proposta di unire le forze di polizia rilanciata a Rimini da Sap nel suo congresso deve essere subordinata, secondo il leader dell&#39Idv Antonio Di Pietro, ad una migliore dotazione di fondi e mezzi. &#39Si insiste molto sulle formule e pochissimo sulla sostanza – ha detto – forze dell&#39ordine unificate o ognuna con la propria specificita&#39 possono benissimo contrastare la criminalita&#39 se avessero piu&#39 fondi, piu&#39 mezzi e piu&#39 strutture.
Secondo Di Pietro, anche con la sicurezza &#39si sta facendo quello che e&#39 in atto per il sistema istituzionale italiano: si parla di grandi riforme e massimi sistemi, poi mancano soldi, i mezzi e le strutture per chi rischia la vita tutti i giorni per darci sicurezza&#39. Sul tema del coordinamento fra i vari corpi, secondo Di Pietro e&#39 semmai urgente unire le banche dati.

(ANSA) KWX 05-MAG-09 14:15

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 231 volte

CATEGORIE
LazioNEWSRiminiSegreterie regionali

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com