Che terribile prova sei costretta ad affrontare, Giovanna – Sindacato Autonomo di Polizia

Che terribile prova sei costretta ad affrontare, Giovanna

Che terribile prova sei costretta ad affrontare, Giovanna. Che terribile sacrificio il destino ti sta riservando. Hai perso tutta la tua famiglia in pochissimi secondi, 40 per la precisione,...
Che terribile prova sei costretta ad affrontare, Giovanna. Che terribile sacrificio il destino ti sta riservando. Hai perso tutta la tua famiglia in pochissimi secondi, 40 per la precisione, durante i quali il terremoto ti ha strappato all’affetto dei tuoi cari: tuo marito, Ezio Tulli e i tuoi piccoli, Leonardo e Ludovica.

Non ci sono parole per alleviare il tuo dolore: l’affetto che i colleghi di tutta Italia ti stanno riservano in queste ore e la vicinanza del Capo Franco Gabrielli, purtroppo non potranno mai colmare il calore che provavi per l’abbraccio dei tuoi figli o per un bacio di tuo marito. Questo lo sappiamo e non cambierà mai. La tua ferita, purtroppo, non potrà mai essere rimarginata.

Noi silenziosamente ti saremo vicini per sempre, nel nostro piccolo saremo con te. Non ti abbandoneremo, non lasceremo cadere nell’oblio la tua famiglia e il nostro collega Ezio, un uomo che ha servito il suo Paese nella Polizia di Stato per anni e in maniera irreprensibile.

Ci proveremo, Giovanna. Proveremo almeno in parte a sopperire, con il nostro affetto, a tutto l’amore che hai appena perso per sempre.

Gazzetta di Reggio
Read more

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 658 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com