CARENZA VOLANTI A GENOVA

CARENZA VOLANTI A GENOVA

In data odierna abbiamo scritto al Dipartimento per segnalare una grave criticità presente in una Provincia come quella di Genova: l’insufficienza delle autovetture con i colori d’istituto. La situazione...

In data odierna abbiamo scritto al Dipartimento per segnalare una grave criticità presente in una Provincia come quella di Genova: l’insufficienza delle autovetture con i colori d’istituto. La situazione è tale sia nella Questura che nei Commissariati. Attualmente l’U.P.G.S.P. dispone di circa 19 vetture e, a fronte di 8/9 volanti per turno, è facilmente intuibile come alcune di queste dovranno essere utilizzate per 2 o anche 3 turni consecutivi. Stessa situazione deficitaria risulta nei Commissariati: a puro titolo di  il Commissariato Centro con un turno in quinta ha solo due vetture disponibili delle quali una con circa 200.000 km; il Commissariato di Prè e Commissariato di Sestri P., organizzati su tre turni di controllo del territorio, hanno entrambi una sola vettura; addirittura il Commissariato Nervi, che dovrebbe garantire solo due turni, non ha nessuna autovettura abilitata al servizio di volante; il Commissariato Foce-Sturla, su due turni, ha una sola vettura; infine, il Commissariato di Rapallo con turno in quinta, ha a disposizione 2 sole autovetture delle quali una abilitata al sistema Mercurio. Inoltre vi è l’aggravante della scarsità di officine autorizzate con conseguenti tempi lunghissimi per le riparazioni. La questione è nota alla stessa Amministrazione in quanto già emersa nella commissione paritetica provinciale dove sono state evidenziate, nello specifico, le ragioni di questa carenza.

Lo scopo del nostro intervento è finalizzato all’attivazione con urgenza di tutte le procedure necessarie per risolvere la questione sensibilizzando i soggetti competenti per dare una risposta concreta  agli operatori impiegati nel delicato compito del controllo del territorio e del soccorso pubblico, che al momento non sono posti in condizione di poter svolgere il proprio dovere istituzionale.

image_pdfSCARICA IN PDFimage_printSTAMPA

Letta 590 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi