BOZZA circolare servizi di ordine pubblico in sede e fuori sede, incontro al Dipartimento – Sindacato Autonomo di Polizia

BOZZA circolare servizi di ordine pubblico in sede e fuori sede, incontro al Dipartimento

Si è svolto al Dipartimento il previsto incontro dedicato alla discussione sulla bozza di circolare relativa ai servizi di ordine pubblico in sede e fuori sede. Per L’Amministrazione erano...
Si è svolto al Dipartimento il previsto incontro dedicato alla discussione sulla bozza di circolare relativa ai servizi di ordine pubblico in sede e fuori sede. Per L’Amministrazione erano presenti il Direttore Centrale delle Risorse Umane Prefetto Mazza e il Direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali Vice Prefetto Ricciardi. Per il SAP ha partecipato il Vice Presidente Nazionale Saro Indelicato. La riunione si è svolta nella giornata del 12 ottobre.

Sulla bozza di circolare il nostro sindacato ha preliminarmente rappresentato che taluni Questori spesso interpretano la varie circolari, che si sono susseguite nel tempo, in modo poco chiaro e restrittivo, creando tra il personale molta confusione. A tal fine è stato proposto che la circolare definitiva dovrà contenere tutte le precedenti disposizioni, così da poter meglio consultare le norme. È stata condivisa la proposta di indicare espressamente nell’ordinanza di servizio il numero del personale da impiegare.

Altra nota positiva è quella che il concorso del personale delle Specialità impiegato in ordine pubblico deve essere chiaro, cioè si devono evitare le formule generiche quali il semplice rinvio al potenziamento dei compiti di specifica competenza. L’attribuzione dell’indennità in parola al personale dei Reparti Prevenzione Crimine che viene impiegato in particolari servizi che determinano o fanno temere turbative dell’ordine pubblico, è un primo passo in avanti che va approfondito poiché quel personale spesso svolge analoghi attività istituzionali che non vengono retribuiti in egual modo. Anche per il personale in servizio presso le Unità Operative Antiterrorismo, l’attribuzione dell’indennità di O.P. dovrà essere approfondita.

Il SAP ha colto l’occasione per ribadire che l’indennità “de quo” va erogata a tutto il personale che interviene nei predetti servizi a prescindere del tipo di intervento poiché ogni attività posta in essere concorre al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica. Si è concordato, infine, di aggiornare la seduta.

La BOZZA di circolare
Leggi

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 964 volte

CATEGORIE
LazioNEWSSegreterie regionali

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com